Trump e le "Very fake news"

Nel pasticcio della Cnn ci sono tutti gli ingredienti della faida Casa Bianca-media (e un signore furibondo)

Mattia Ferraresi

Email:

ferraresi@ilfoglio.it

Trump e le "Very fake news"

Donald Trump (foto LaPresse)

New York. La parabola che ha portato la Cnn dall’errore all’ammenda contiene, in formula condensata, tutti gli elementi del circo mediatico-politico nell’epoca di Donald Trump. Ci sono le fake news e le agende politiche velate, la pressione bestiale degli ascolti e le tentazioni dell’attivismo, il culto pericoloso della fonte anonima che conferma i pregiudizi e il rischio, sempre in agguato, di macchiarsi delle colpe che si attribuiscono agli avversari. C’è anche la pratica sana di ammettere l’errore e prendere provvedimenti...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • adebenedetti

    28 Giugno 2017 - 21:09

    Molto educativo il suo lavoro spero PRO BONO per la CNN A parte la possibile censura del mio intervento non mi pare che lei abbia parlato del Video con registrazione annessa fatta da James O`Keefe del Project Veritas che ha ripreso segretamente se non sbaglio John Bonifuld CNN Supervising Manager che parlando a ruota libera definisce il caso russia un vero Bullshit ma che fa audience e poi il capo vuole cosi`. Certo parlava senza filtri e quindi si presume dicesse la verita` che sembra diversa da quella che lei riporta. Pensando al voto 9 contro 0 (ZERO) della Corte Suprena e non condividendo la vostra analisi anzi criticandola e constatare essere censurato per aver riportato un pensiero di Oriana Fallaci penso che sia da STALINISTI.

    Report

    Rispondi

    • Skybolt

      29 Giugno 2017 - 11:11

      Egregio, tenga presente che sul Foglio nel 2008-2009 vennero pubblicate vagonate di articoli che prevedevano la sparizione del Partito Repubblicano, che il Tea Party era una buffonata, e un dominio del Partito Democratico (quello americano, ma non fa differenza....) per almeno vent'anni. Sappiamo tutti cosa è successo alle elezioni di Midterm del 2010 e in quelle successive, sino al 2014 compreso.

      Report

      Rispondi

Servizi