La lettera di Gentiloni a Bankitalia e l'incontro sulla Siria. Le notizie del giorno, in breve

Tutto quello che è successo giovedì in Italia e nel mondo senza fronzoli, fuffa e divagazioni

La lettera di Gentiloni a Bankitalia e l'incontro tra Tillerson e de Mistura sulla Siria. Le notizie del giorno, in breve

Foto LaPresse

Dall'Italia

 

Gentiloni indica Visco come governatore per Bankitalia, proponendo il suo nome in una lettera inviata al Consiglio superiore della banca centrale, che si riunirà in mattinata per esaminare la proposta del capo del governo. E’ previsto per domani anche il cdm che poi passerà la palla al Colle per il decreto di nomina. Matteo Renzi: “Se verrà riconfermato Visco, mi auguro che i prossimi sei anni saranno migliori degli ultimi. Peggiori mi sembra difficile”.

 


 

Grasso lascia il gruppo Pd al Senato dopo le polemiche sull’approvazione della riforma della legge elettorale. Il presidente del Senato sarà iscritto d’ufficio al Gruppo misto.

 


 

“Nel 2001 a Bolzaneto fu tortura”, dice la Corte dei diritti dell’uomo di Strasburgo. Tra danni morali e risarcimento delle spese processuali, i ricorrenti riceveranno più di tre miliardi di euro.

 


 

L’alleanza Fincantieri – Naval Group comprenderà sia la parte civile, con la partecipazione di Stx, che quella militare, inclusi i sommergibili.

  


 

“Nessuna preclusione a Cerberus”, ha detto Stefano Paleari, uno dei tre commissari straordinari di Alitalia.

 


 

Borsa di Milano. Ftse-Mib +1,61 per cento. Differenziale Btp-Bund a 153, 50 punti. L’euro chiude in calo a 1,16 sul dollaro.

 


  

Dal mondo

  

Assad non ha alcun ruolo nel futuro della Siria. Lo ha detto il segretario di stato americano, Rex Tillerson dopo un incontro a Ginevra con Staffan de Mistura, inviato speciale delle Nazioni Unite, che ha annunciato che i colloqui tra il governo siriano e i ribelli riprenderanno il prossimo 28 novembre.

  


 

Twitter impedirà ai media russi Rt e Sputnik di acquistare pubblicità sulla piattaforma. La decisione avviene dopo che le indagini dell’intelligence americana hanno evidenziano l’interferenza delle due testate nelle elezioni presidenziali del 2016 per conto del governo russo.

  


 

Michel Temer non sarà processato per corruzione. La Camera brasiliana ha deciso di bloccare la procedura di impeachment nei confronti del presidente.

  


   

Il Parlamento europeo invierà una delegazione a Malta per raccogliere elementi sullo stato di diritto nel paese, dopo l’omicidio della giornalista Daphne Caruana Galizia.

   


   

Almeno 47 morti in Indonesia dopo un’esplosione che ha distrutto una fabbrica di fuochi d’artificio a Tangerang, un sobborgo di Jakarta.

  


  

Posticipate le elezioni in Kenya in parte del paese, dopo che tre persone sono morte negli scontri di piazza. Le elezioni kenyote erano state annullate ad agosto per irregolarità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi