Il Rosatellum bis alla Camera e le nuove sanzioni alla Corea del nord. Le notizie del giorno in breve

Tutto quello che è successo giovedì in Italia e nel mondo senza fronzoli, fuffa e divagazioni

Il Rosatellum bis alla Camera e le nuove sanzioni alla Corea del nord. Le notizie del giorno in breve

E' arrivato alla camera il testo della legge elettorale. Il Rosatellum bis è stato depositato oggi alla commissione Affari costituzionali da Emanuele Fiano del Partito democratico. Prevede il 36 per cento di deputati eletti in collegi uninominali e il 64 con metodo proporzionale. Il primo via libera è arrivato da Forza Italia, mentre il M5s va all’attacco.

 

“Sulla pedofilia la chiesa è arrivata tardi”, ha detto il Papa parlando davanti alla commissione per la Tutela dei minori. In mattinata, Francesco ha incontrato anche la commissione Antimafia, elogiando la legislazione italiana.

I clochard sono stati allontanati da piazza San Pietro per ragioni di “decoro urbano”. Restano in funzione i bagni, le docce e i servizi di assistenza operati finora, come il pasto serale.

 

E’ morta la ragazza pugliese che era stata ferita in volto con un colpo di pistola dall’ex compagno della madre che si è suicidato subito dopo.

 

Un milione di posti in sette mesi, ma la metà è a tempo determinato, ha rilevato l’Inps nell’Osservatorio sul precariato.

 

Prolungato il voto su Rousseau per un malfunzionamento del sistema. Gli iscritti al M5s hanno riscontrato problemi a scegliere il candidato premier.

 

Borsa di Milano. Ftse-Mib +0,61 per cento. Differenziale Btp-Bund a 170,70. L’euro chiude stabile a 1,19 sul dollaro.

 


 

NEL MONDO

 


 

Nuove Sanzioni americane alla Corea del Nord. Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha dichiarato che firmerà un ordine esecutivo con il quale sanzionerà aziende che “finanziano e facilitano” il commercio con Pyongyang.

 

Sono almeno 245 i morti per il terremoto in Messico, mentre continuano le ricerche dei dispersi. Almeno 30 persone sono morte nel crollo della scuola Enrique Rebsamen a Città del Messico.

 

Declassato il debito della Cina. L’agenzia di rating, Standard & Poor’s, ha portato il debito sovrano cinese da AA- ad A+: “Il downgrade riflette la nostra valutazione che un prolungato periodo di crescita dei crediti abbia aumentato il rischio economico e finanziario per la Cina”, si legge nel comunicato dell’agenzia.

 

E’ morta Liliane Bettencourt. Era la fondatrice di L’Oréal, il maggior gruppo di cosmetici a livello globale e considerata da Forbes la donna più ricca al mondo. Aveva 94 anni.

 

Più di cento dispersi in un naufragio nel Mediterraneo. La guardia costiera libica ha dichiarato che un barcone pieno di migranti è affondato davanti alla costa del paese. Le autorità sono state in grado di salvare solo poche persone.

 

La Bce alza le stime del pil europeo. Secondo Francoforte nel 2017 l’Eurozona crescerà del 2,2 per cento contro l’1,9 per cento previsto precedentemente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Giovanni Attinà

    21 Settembre 2017 - 21:09

    Non mi pare che il rosatellum sia l'optimum. Adesso aspetto la presa di posizione de"Il Foglio". I partiti, al di sotto del 5 per cento vanno cancellati: adottiamo il sistema collaudato tedesco. Se non piace il tedesco , scegliamo pure lo spagnolo o l'inglese. Per quanto mi riguarda l'alternativa al tedesco è quello francese a doppio turno, come piaceva la grande Vanni Sartori.

    Report

    Rispondi

Servizi