L'Atac secondo Raggi e la Corea secondo Putin. Le notizie del giorno in breve

Tutto quello che è successo giovedì in Italia e nel mondo senza fronzoli, fuffa e divagazioni 

L'Atac secondo Raggi e la Corea secondo Putin. Le notizie del giorno in breve

LaPresse / Roberto Monaldo

DALL'ITALIA

   

Il Veneto ci ripensa e sospende il decreto sui vaccini. Luca Zaia ha deciso di cancellare la moratoria di due anni che avrebbe permesso alle famiglie di presentare la documentazione vaccinale entro il 2019 ed evitare così la decadenza dell’iscrizione a scuola. “La regione si è allineata alla normativa nazionale”, ha commentato Lorenzin, dicendosi soddisfatta. La questione ora passerà al Consiglio di stato.


“Atac resta pubblica, la salveremo”, ha detto Virginia Raggi, intervenuta durante il consiglio comunale straordinario. I sindacati, intanto, hanno deciso di rinviare lo sciopero. Il vero nodo, da qui in avanti, sarà garantire il servizio.


Uno sconto per le madri con l’Ape social. Il governo ha proposto ai sindacati una riduzione dei requisiti contributivi per le madri con figli: sei mesi di contributi in meno per ogni figlio, per un tetto massimo di 2 anni.


L’autopsia conferma l’ipotesi malaria. A uccidere Sofia sono state le complicanze cerebrali dovute alla malattia. Per chiarire le circostanze e determinare il ceppo, i periti hanno chiesto altri 60 giorni di tempo.


Gli italiani vogliono cibi biologici e benessere per il corpo. Secondo il Rapporto Coop 2017, i consumi sono in crescita dell’1,2 per cento e a trainare nei supermercati sono soprattutto a i prodotti di qualità.


Borsa di Milano. Ftse-Mib -0,42 per cento. Differenziale Btp-Bund a 167 punti. L’euro chiude a 0,75 sul dollaro.

  

DAL MONDO 

   

L’uragano Irma ha distrutto il 95 per cento di Saint-Martin. L’uragano, uno dei più potenti mai registrati, ha provocato danni ingenti nelle Antille francesi e nell’isola di Barbuda. Secondo le stime dell’Onu Irma potrebbe colpire zone abitate da più di 40 milioni di persone; massima allerta in Florida, dove l’uragano dovrebbe arrivare questo weekend. Almeno dieci persone sono morte nelle zone finora colpite.


Un terzo uomo è stato arrestato a Parigi e prodotti chimici sono stati ritrovati nell’appartamento perquisito dai servizi antiterrorismo a Villejuif, dopo il ritrovamento di possibile materiale destinato a fabbricare delle bombe. Non è ancora chiaro se ci sia un legame tra il terzo uomo e i due arrestati martedì, tra cui il proprietario dell’appartamento.


Rajoy: “Il referendum non si terrà”. Il presidente del Consiglio spagnolo ha reagito duramente alla convocazione della consultazione popolare sull’indipendenza della Catalogna votata mercoledì dal Parlamento della regione.


Non ci sarà un conflitto in Corea secondo Vladimir Putin. Il presidente russo, invitato all’Eastern economic forum di Vladivostok, ha detto: “Le parti in conflitto avranno abbastanza buon senso per evitare una guerra”.


La Bce conferma la politica espansiva nonostante l’apprezzamento dell’euro sul dollaro avvenuto negli ultimi mesi. Il Consiglio direttivo discuterà una riduzione degli stimoli a ottobre ma si riserva di “incrementare il programma in termini di importo e/o durata” se necessario.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi