Il terrorismo secondo Minniti e le tensioni tra Ankara e Berlino. Le notizie del giorno in breve

Tutto quello che è successo venerdì in Italia e nel mondo senza fronzoli, fuffa e divagazioni 

Il terrorismo secondo Minniti e le tensioni tra Ankara e Berlino. Le notizie del giorno in breve

Recep Tayyip Erdogan (foto LaPresse)

DALL'ITALIA

  

Due italiani sono morti nell’attentato di Barcellona. Si tratta di Bruno Gulotta, 35 anni, esperto informatico di Legnano, e Luca Russo, 25 anni di Bassano del Grappa (Vicenza), entrambi in vacanza nella città spagnola. Sono invece tre gli italiani rimasti feriti.


“L’attenzione rimane altissima, ma il livello della minaccia non cambia”. Lo fa sapere il Viminale al termine del Comitato di Analisi strategica antiterrorismo convocato dal ministro dell’Interno, Marco Minniti.


Il debito pubblico è cresciuto ancora a giugno, raggiungendo 2.281,4 miliardi, in aumento di 2,2 miliardi rispetto a maggio. Secondo i dati della Banca d’Italia, nello stesso mese sono diminuite le entrate tributarie, ma il peggioramento è dovuto principalmente al rinvio delle scadenze per il versamento di alcune imposte.


In calo i fallimenti delle imprese. Secondo i dati di Unioncamere-Infocamere, tra aprile e giugno 2017 sono fallite 3.008 imprese, contro le 3.537 del corrispondente periodo del 2016.


Le imprese aperte da stranieri crescono in Italia del 21,3 per cento dal 2011 al 2015, secondo uno studio di Intesa Sanpaolo. Gli imprenditori provengono soprattutto dall’est Europa, al 37,7 per cento, e dall’Asia, al 32,8 per cento. Il 15,6 per cento proviene dall’Africa e il 13,9 per cento dall’America latina.


Borsa di Milano. Ftse-Mib +0,12 per cento. Differenziale Btp-Bund a 160 punti. L’euro chiude al rialzo a 1,17 sul dollaro.

  

DAL MONDO

   

Steve Bannon è fuori dalla Casa Bianca. Non è ancora chiaro se il principale consigliere di Donald Trump abbia deciso di dimettersi oppure se sia stato licenziato dal presidente. L’addetta stampa della Casa Bianca, Sarah Huckabee Sanders, ha comunque confermato che oggi è stato il suo ultimo giorno di lavoro.


Due uomini sono morti in Finlandia dopo essere stati accoltellati. A Turku, nel sud est del paese, un uomo ha aggredito i passanti in strada. Altre otto persone sono rimaste ferite. Il responsabile è stato arrestato, ma la polizia sta cercando eventuali complici.


I politici tedeschi sono “nemici” secondo il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan. “Dico a tutti i miei compatrioti che vivono in Germania di non sostenere i cristiano democratici, l’Spd o i verdi. Sono i nemici della Turchia”, ha detto. L’attacco arriva dopo mesi di tensioni diplomatiche tra i due paesi. Il ministro degli Esteri tedesco, Sigmar Gabriel, ha denunciato “l’ingerenza di Erdogan nella campagna elettorale tedesca”.


La svolta autoritaria del Venezuela continua. La nuova Assemblea costituente, voluta dal presidente Maduro, si è autoattribuita i poteri del Parlamento, controllato dall’opposizione.


Sospese le immatricolazioni di Porsche con motore diesel in versione 3 litri “per accertare irregolarità dei gas di scarico” in Svizzera. Il provvedimento è temporaneo e non fa riferimento alle auto già immatricolate.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi