Pier Luigi Boschi verso l'archiviazione e la chiusura di Al Jazeera a Gerusalemme. Le notizie del giorno in breve

Tutto quello che è successo lunedì in Italia e nel mondo senza fronzoli, fuffa e divagazioni 

Pier Luigi Boschi verso l'archiviazione e la chiusura di Al Jazeera a Gerusalemme. Le notizie del giorno in breve

DALL'ITALIA

   

L’inchiesta su Pier Luigi Boschi verso l’archiviazione. Secondo fonti vicine alla procura i magistrati dell’accusa chiederanno l’archiviazione della posizione del padre del sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Maria Elena. Boschi è indagato nell’ambito dell’inchiesta su Banca Etruria.


58.348 nuove assunzioni nella scuola. Il Consiglio dei ministri ha approvato definitivamente l’assunzione dei nuovi insegnanti, presidi e personale amministrativo.


Lo ius soli resta una priorità per il Pd. Lo ha detto il ministro dell’Agricoltura, Maurizio Martina: “Per noi la legge è e rimane un obiettivo primario. Ricordare le condizioni parlamentari difficili su questo tema, di certo non per colpa nostra, significa solo essere consapevoli del lavoro da fare”, ha aggiunto.


Anas farà 23 miliardi d’investimenti. Il piano degli investimenti dal 2016 al 2020, approvato ieri dal Cipe, prevede circa 23,4 miliardi di euro. Per il ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio: “E’ davvero una rivoluzione culturale e una buona notizia per gli investimenti pubblici”.


I pagamenti online sono cresciuti del 13 per cento nel 2013, mentre gli acquisti con carta di pagamento del 14 per cento. Lo riporta il rapporto annuale del Comitato pagamenti presieduto dalla Banca d’Italia.


Open Fiber vorrebbe la rete Tim. Il presidente di Open Fiber, Franco Bassanini, ha detto che l’azienda è “ben posizionata” per acquisire la rete.


Borsa di Milano. Ftse-Mib +0,43 per cento. Differenziale Btp-Bund a 152 punti. L’euro chiude in rialzo a 1,17 sul dollaro.

  

DAL MONDO 

  

Al Jazeera protesta per la chiusura dei suoi uffici a Gerusalemme dopo la decisione annunciata dal ministro delle Comunicazioni israeliane, Ayoub Kara. La rete qatariota ha denunciato la decisione perché presa da “uno stato che sostiene di essere l’unica democrazia in medio oriente”. Israele da tempo crede che al Jazeera contribuisca all’aumento delle tensioni tra israeliani e palestinesi.


“Risponderemo alle sanzioni dell’Onu con azioni molto più forti”. Il regime nordcoreano ha reagito duramente all’imposizione delle nuove sanzioni votate dal Consiglio di sicurezza domenica per un valore stimato di 1 miliardo di dollari.


Diminuisce la produzione industriale tedesca. Secondo i dati di Destatis, la produzione è scesa dell’1,1 per cento nel mese di giugno.


Gli accordi tra Italia e Libia non minano la sovranità libica. Lo ha detto il premier libico Fayez al Serraj riferendosi alla missione italiana di supporto alla guardia costiera libica nel contrasto alle attività dei trafficanti di esseri umani.


Erdogan accusa la Germania di sostenere il terrorismo dopo che i tedeschi hanno rifiutato di fornire informazioni su 4.500 sospettati ricercati dal governo turco. Le relazioni tra i due paesi sono molto tese, soprattutto dopo l’arresto di sei attivisti a inizio luglio, tra cui un cittadino tedesco.


Milioni di uova contaminate sono state ritirate dai supermercati di Belgio, Olanda e Germania. Le uova, prodotte in Olanda, sono state contaminate con l’insetticida Fipronil, che secondo l’Oms è “moderatamente tossico per l’uomo se utilizzato in grandi quantità”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi