Berlusconi sul ballottaggio e l'ostaggio liberato da al Qaida. Le notizie del giorno, in breve

Tutto quello che è successo lunedì in Italia e nel mondo senza fronzoli, fuffa e divagazioni

Berlusconi sul ballottaggio e l'ostaggio liberato da al Qaida. Le notizie del giorno, in breve

Liberato Johan Gustafsson, l'australiano ostaggio dei terroristi in Mali

DALL'ITALIA

 

“Il centrodestra sia moderato e liberale” dice Berlusconi commentando i risultati dei ballottaggi di domenica, che hanno visto la sconfitta del centrosinistra in diverse roccaforti storiche, tra cui Genova, dove il manager Marco Bucci ha prevalso con dieci punti di margine sull’ex assessore della giunta Doria, Gianni Crivello. A Berlusconi ha replicato Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia: “La moderazione è una categoria che in politica non esiste più: a me non interessano le etichette, mi interessano i contenuti”.

“Sono risultati a macchia di leopardo, non è un test politico”, ha scritto su Facebook Matteo Renzi. Lunedì mattina, il segretario del Pd ha postato un tweet secondo cui la sfida è finita 67 a 59 per il centrosinistra”. Critico con Renzi il ministro della Giustizia, Andrea Orlando.


“Lo stato forse ci guadagna” ha detto il vicedirettore generale di Bankitalia, Fabio Panetta, in merito all’operazione sulle banche venete. “È sbagliato dire che lo stato ci perde e se ci perde è in maniera ridotta e quindi sopportabile”, ha aggiunto Panetta.


Matteo Boe è arrivato a Lula. L’ex bandito, uscito lunedì dal carcere di Opera dopo aver scontato 25 anni per tre sequestri di persona, è tornato nella sua casa natale.


Borsa di Milano. FtseMib +0,81 per cento. Differenziale Btp-Bund a 165 punti. L’euro chiude stabile a 1,12 sul dollaro.

 

DAL MONDO

 

La Corte suprema ripristina in parte il “travel ban” voluto da Donald Trump. La principale Corte americana ha acconsentito ad applicare in parte il divieto di viaggio negli Stati Uniti ai cittadini di sei paesi musulmani e “proni al terrorismo” che non abbiano legami dimostrabili di business o di famiglia in America. La Corte suprema dibatterà in maniera definitiva il caso a ottobre. La sentenza ha ripristinato inoltre la sospensione del programma di accoglienza dei rifugiati.


C’è l’accordo per il governo in Uk. Il Partito conservatore ha trovato un accordo con il partito nordirlandese Dup per la creazione di un governo di minoranza guidato da Theresa May. L’accordo prevede lo stanziamento di oltre un miliardo di sterline in finanziamenti all’Irlanda del nord in cambio del sostegno del Dup nei voti fondamentali.


Liberato un ostaggio di al Qaida. Lo svedese Johan Gustafsson era detenuto in Mali da al Qaida nel Maghreb islamico da sei anni.


La Cina rilascia Liu Xiaobo. Il premio Nobel per la Pace, detenuto da anni dal regime di Pechino, è stato trasferito in un ospedale perché malato terminale di cancro al fegato.


Il portavoce Vaticano, Greg Burke, ha espresso preoccupazione per il vescovo Peter Shao Zhumin, detenuto da maggio dalle autorità cinesi dopo essere stato rimosso in maniera forzata dalla sua diocesi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi