Emilio Fede condannato e la bocciatura del travel ban di Trump. Le notizie del giorno, in breve

Tutto quello che è successo lunedì in Italia e nel mondo senza fronzoli, fuffa e divagazioni

Emilio Fede condannato e la bocciatura del travel ban di Trump. Le notizie del giorno, in breve

Emilio Fede (foto LaPresse)

Ballottaggio in tre grandi città. M5s fuori. Concluso lo spoglio delle elezioni amministrative di domenica. A Palermo, con il 46 per cento, Leoluca Orlando è rieletto sindaco. In virtù di una legge locale, è sufficiente il 40 per cento dei voti per evitare il secondo turno. A Genova ballottagio tra Marco Bucci (centrodestra, 38,8 per cento) e Gianni Crivello (centrosinistra 33,4 per cento). A Verona tra Federico Sboarina (centrodestra, 29,3 per cento) e Patrizia Bisinella (civica, 23,5 per cento). A Parma tra Federico Pizzarotti (civica, 34,8 per cento) e Paolo Scarpa (centrosinistra, 32,7 per cento). Il M5s ha vinto in due comuni: a Sarego (Vicenza, 6.800 abitanti) e Parzanica (Bergamo, 375 abitanti). Grillo: “Tutti gongolano esponendo raffinate analisi sulla morte dei 5 stelle. Fate pure. La nostra crescita è lenta ma inesorabile”. Per Matteo Salvini “lo sconfitto è Renzi”. Berlusconi: “Il centrodestra unito vince”.

 


  

Emilio Fede condannato a 3,5 anni. Aveva trattenuto parte degli aiuti economici versati da Berlusconi a Lele Mora.

  


  

Fabrizio Corona condannato a un anno nel processo con al centro circa 2,6 milioni di euro in contanti non dichiarati.

 


 

Borsa di Milano. FtseMib -1 per cento. Differenziale Btp-Bund a 175 punti. L’euro chiude stabile a 1,123 sul dollaro.

 


 

NEL MONDO

  


 

Arrestati centinaia di oppositori in russia, tra cui Navalny. La polizia di Mosca ha compiuto gli arresti durante una protesta contro il governo di Vladimir Putin in cui si accusava di corruzione il primo ministro Medvedev. Secondo i manifestanti, gli arresti sono stati fatti a casaccio e sono un atto dimostrativo. Navalny, influente capo dell’opposizione, non ha però potuto partecipare alla manifestazione: è stato arrestato prima del suo inizio, nella propria abitazione.

 


  

Reso noto il contenuto dell’intelligence rivelata dal presidente Trump al ministro degli Esteri russo durante una visita nello Studio ovale. Secondo il New York Times si tratta del fatto che gli israeliani sono riusciti ad hackerare una cellula dell’Isis che preparava bombe dentro ai pc portatili.


Una corte d’appello a San Francisco ha bocciato ancora il “travel ban” di Trump.

 


  

John Flannery sarà il nuovo ceo di GE.Dopo 16 anni il ceo Jeff Immelt ha annunciato che ad agosto abbandonerà General Electric, il gigantesco conglomerato dell’energia americano.

 



Si intensifica la crisi di Uber. Lunedì ha abbandonato Erin Michael, vicepresidente senior per il business. Il consiglio di amministrazione sta valutando anche la possibilità che il ceo e fondatore Travis Kalanick prenda un’aspettativa di qualche mese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • iksamagreb@gmail.com

    iksamagreb

    13 Giugno 2017 - 00:12

    Elezioni. Punto 1- Ha vinto ancora il partito degli astensionisti, cioè il Non-partito. Punto 2- Il M5s può dire di averla vinta anche stavolta, infatti pur non avendo motivo di esistere, invece c'è. Partito senza motivo. E due. Il resto del bottino elettorale se lo dividono due ammucchiate che si ritengono verso destra e verso sinistra, dove destra e sinistra hanno perso ogni significato. E tre. Così si completa il vuoto baraccone politico italiano che anzi non è più nemmeno italiano, solo un caravanserraglio.

    Report

    Rispondi

  • lorenzolodigiani

    12 Giugno 2017 - 23:11

    Cara Redazione, davvero pensate che le vicende riguardanti Emilio Fede possano essere argomento di conversazione dei vostri lettori?

    Report

    Rispondi

Servizi