Il taglio dei vitalizi e gli islamisti a Marawi. Le notizie del giorno, in breve

Tutto quello che è successo giovedì in Italia e nel mondo, senza fronzoli, fuffa e divagazioni

Il taglio dei vitalizi e gli islamisti a Marawi. Le notizie del giorno, in breve

LaPresse / Roberto Monaldo

DALL'ITALIA

     

Gentiloni chiede un potenziamento della lotta al terrorismo. “Contro la strategia del terrore, dobbiamo dobbiamo portare la lotta al terrorismo a un livello più alto”, ha detto il presidente del Consiglio nel suo intervento al vertice Nato. “Per questo promuoverò a Taormina l’adozione di una dichiarazione contro il terrorismo e l’estremismo violento”.


Domani si apre il vertice G7 a Taormina. Per Gentiloni “ci sarà un confronto su temi che interessano l’umanità, come i cambiamenti climatici, i commerci, le migrazioni, i rapporti con l’Africa”.


Verso l’abolizione dei vitalizi per i parlamentari. La commissione Affari costituzionali della Camera ha esaminato gli emendamenti al disegno di legge, che prevede che per tutti gli eletti l’assegno previdenziale sia calcolato con sistema contributivo.


Nella manovra bis verrà presentato un emendamento che ripristina i voucher per famiglie e piccole imprese. A dirlo, il capogruppo Pd Ettore Rosato.


“Vogliono impedire che il M5s vinca”. Lo ha detto il vicepresidente della Camera, Luigi di Maio. E poi: “Siamo pronti al dialogo con gli altri partiti”.


Borsa di Milano. FtseMib -0,4 per cento. Differenziale tra Btp e Bund a 175 punti. L’euro chiude stabile a 1,12 sul dollaro.

   

DAL MONDO

    

Un possibile pacco bomba ha ferito il greco Papademos. L’ex primo ministro greco è stato colpito da un’esplosione mentre si trovava nella sua auto ad Atene. Lui e il suo autista sono entrambi lesionati alle gambe, ma non sarebbero in pericolo di vita. Lucas Papademos è stato premier ad Atene tra il 2011 e il 2012 e vicepresidente della Banca centrale europea.


L’America sfida Pechino nel mar Cinese. Per la prima volta sotto l’Amministrazione Trump, la nave da guerra americana USS Dewey si è avvicinata fino a 12 miglia nautiche a una delle isole artificiali costruite e reclamate dalla Cina nel mar Cinese meridionale. L’isola, che si trova nell’arcipelago delle Spratly, è reclamata dalle Filippine e altri paesi.


L’Opec conferma il taglio della produzione del greggio per altri 9 mesi, al fine di propiziare un aumento dei prezzi.


L’Iran ha costruito una nuova fabbrica sotterranea per missili balistici. E’ la terza di questo genere. Lo ha annunciato il capo delle Guardie rivoluzionarie all’agenzia semi ufficiale Fars.


Sei soldati morti a Marawi, nelle Filippine, dove il governo ha inviato le forze speciali ed elicotteri da guerra per liberare la cittadina conquistata questa settimana dal gruppo jihadista Maute, affiliato allo Stato islamico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi