Santoro svelerà perché i nazisti aprirono Auschwitz

Un genio della televisione

Santoro svelerà perché i nazisti aprirono Auschwitz

Michele Santoro (foto LaPresse)

Santoro è un genio della televisione. Perseguitato dal regime. È stato fuori due anni. Ora è tornato. E ha fatto una cosa sua. Finalmente sua. Con Israele ha ricordato il Terzo Reich, per quanto, capiamoci bene, solo vagamente. Nella seconda puntata, intervistato nella prima Hitler, verrà intervistato Himmler. Tipo permaloso, quantunque questo si sapesse, il quale s’incarognì ad aprire Auschwitz quando quello stronzo di Nanni Loy gli ficcò a tradimento il cornetto nel cappuccino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • efis.loi

    24 Giugno 2017 - 22:10

    Sì, ho un vago ricordo di quel cornetto. Ai titolari di cappuccini doveva venire una voglia di Auschwitz da non dire. Non si capisce che voglie faccia venire Santoro.

    Report

    Rispondi

  • luigi.desa

    24 Giugno 2017 - 15:03

    Aldo grasso ha scritto che la trasmissione di Santoro era già vecchia quando il cucco è nato. D i più e peggio ha fatto dire al povero Mentana ( un pò sul digiuno in storia) che il nazisti vedendo gli ebrei venire dall'est coperti di stracci ( che subito abbandonavano appena arrivati ) li percepivano come il diverso. Già quando in Europa ,ghetti senza muro a parte, gli ebrei per lo minimo erano bottegai orafi commercianti e su su fino ad essere padroni delle più grandi banche dell'occidente .Leggere non il Fatto ma il Mein Kampf .

    Report

    Rispondi

  • fabriziocelliforli

    24 Giugno 2017 - 14:02

    non ci arrivo..

    Report

    Rispondi

Servizi