cerca

Foa a un passo dalla presidenza Rai. Basta che non faccia Foa

Venerdì la Vigilanza ha chiesto di ascoltare il candidato alla guida di Viale Mazzini. Se non parlerà di complotti internazionali, se non simpatizzerà per Assad o attaccherà Mattarella, verrà nominato

19 Settembre 2018 alle 11:24

Foa a un passo dalla presidenza Rai. Basta che non faccia Foa

Marcello Foa (foto LaPresse)

Se non dirà stranezze su complotti internazionali, se eviterà di citare le teorie sull'asse italo putiniano, se eviterà di manifestare simpatie per Assad e altri dittatori sparsi per il mondo, se non ripeterà gli strali contro il presidente Mattarella, se insomma Marcello Foa venerdì prossimo, davanti alla commissione di Vigilanza Rai che ha chiesto di ascoltarlo, scantonerà un po' da sé stesso, ecco che allora sarà lui il prossimo presidente della Rai.

 

Entro stasera la commissione di Vigilanza approverà una risoluzione che chiede al Cda della televisione di stato di rivotare per il presidente e di invitarlo poi, una volta nominato, a riferire alla commissione stessa che – dopo avere ascoltato e fatto domande – ratificherà o meno la scelta del Consiglio di amministrazione. E insomma i parlamentari membri della Vigilanza avranno l'occasione di interrogare il presidente nominato dal Cda. A quel punto potrebbero chiedergli qualsiasi cosa, e Foa, su parecchi argomenti, com'è noto, ha idee per così dire stravaganti. Dunque chissà come andrà a finire. Lega e Cinque stelle hanno fretta di chiudere questa faccenda che si è trascinata troppo a lungo, ed è per questo verosimile che il Cda della Rai venga convocato già domani pomeriggio per votare il presidente. A quel punto la prima data utile per il voto definitivo, di ratifica, in Vigilanza è venerdì. Forza Italia, salvo sorprese, salvo sparata a quote hymalayane di Foa, voterà a favore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • bischer8

    19 Settembre 2018 - 19:07

    altra materia di rosikaggio per i pidioti

    Report

    Rispondi

  • lorenzolodigiani

    19 Settembre 2018 - 16:04

    Deve Salvini ringraziare il cav o deve il cav ringraziare Salvini?

    Report

    Rispondi

    • p.ascari

      19 Settembre 2018 - 19:07

      Si chiama voto di scambio

      Report

      Rispondi

    • Skybolt

      19 Settembre 2018 - 18:06

      La politica è fatta di scambi. Si ringraziano l'un l'altro. Diciamo che il PD non si aspettava un finale così. E per quello deve ringraziare se stesso.

      Report

      Rispondi

      • p.ascari

        19 Settembre 2018 - 19:07

        Colpa del PD, insomma

        Report

        Rispondi

Servizi