Cos'è la net neutrality e cosa significa la sua abolizione in America

Ora i provider americani non dovranno più rispettare l'obbligo di non discriminazione rispetto al contenuto nella loro fornitura della connessione internet

18 Dicembre 2017 alle 17:59

Loading the player...

La Federal Communications Commission degli Stati Uniti, l'autorità delle comunicazioni americana, ha abolito la regolamentazione dell'era Obama che aveva fissato il principio della "net neutrality", la neutralità di internet. In sostanza, d'ora in avanti i grandi provider americani (essenzialmente Verizon, ComCast ed At&T) non dovranno più rispettare l'obbligo di non discriminazione rispetto al contenuto nella loro fornitura della connessione web. In altre parole, oltre a stabilire – come è accaduto finora – che a seconda dei pacchetti economici sottoscritti si possa navigare per un tot di ore o giga al mese, i provider potrebbero stabilire a quali contenuti gli utenti possono avere accesso, e a quale velocità, a seconda di quanto pagano, vendendo di fatto dei pacchetti concettualmente simili a quelle della TV via cavo a pagamento americane. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi