Un po’ di Italia al Ces di Las Vegas

Ecco le 44 idee che vogliono cambiare la nostra vita

Un po’ di Italia al Ces di Las Vegas

Las Vegas CES 2018: tutte le novità dell'elettronica di consumo (foto LaPresse)

Dalla A di Agricolus, ecosistema di applicazioni cloud per l’agricoltura di precisione, alla Z di Zehus, nata nel 2013 per creare innovazione tecnologica sulla mobilità elettrica leggera connessa: sono 44 le start up dell’Italian Village che per la prima volta si presenta a Ces 2018, 51esima edizione di quella Consumer Technology Association di Las Vegas che rappresenta la più importante fiera mondiale sull’hi-tech iniziata martedì e in programma fino a domani. “The Art of tech”, è il nome di questa sezione italiana. Ovviamente, siamo ancora lontani dalla delegazione di 190 start up francesi che l’allora ministro dell’economia Emmanuel Macron accompagnò a Las Vegas nel 2016: consolidando quella fama di “ministro delle start up”, e preparando nel contempo la sua ascesa all’Eliseo.

   

 

Tra le 44 c’è anche Yape: produttrice di un pony express robot di cui questa rubrica si è già occupata. Nel campo dei trasporti, a parte la già citata Zehus, c’è Blubrake, che controlla le frenate dei ciclisti. Cube Controls produce uno speciale volante da gara. Easy Rain ha sviluppato un sistema di prevenzione dell’acqua planning nei veicoli. GiPStech sviluppa tecnologie di micro-localizzazione. HiRide fa ammortizzatori elettronici per mountain bike, e-bike e biciclette da strada. My Air permette di controllare la posizione della propria autovettura, gestire le trasferte lavorative, verificare il livello di carburante, e controllare che non ci siano guasti e anomalie. Netgrid ha sviluppato il primo dispositivo indossabile in grado di avvertire i motociclisti su punti pericolosi. ShargeMe offre ai possessori di veicoli elettrici la possibilità di connettersi per ricaricarsi. Y-share è un servizio di car sharing. In campo biomedicale, fiore all’occhiello dell’Hi-Tech made in Italy, c’è ad Avanix: dispositivi elettronici indossabili e wireless per migliorare la qualità della vita. Beltmap è una Google Maps per non vedenti e ipovedenti. Brave Potions migliora l’interrelazione tra i bambini e i loro medici. EgoHealth sviluppa dispositivi medici innovativi. RECU individua pericolosi disturbi del sonno. UpSens offre tecnologie del benessere.

  

Apre Ces 2018, Shapiro (Cta): innovazione cambia mondo in meglio

Primo giorno della fiera della tecnologia di Las Vegas

 

Altro fiore all’occhiello del Made in Italy è l’alimentazione. A parte la già citata Agrisalus, c’è Bentur per la coltivazione di alghe. Lifely ha realizzato un sensore wireless per piante. Namastree pure si occupa di alberi.

  

Autentico NFC previene la contraffazione. Bautiful Box aiuta a gestire gli animali domestici. Blimp è un mercato della pubblicità esterno. EMOJ, primo spin-off del Politecnico delle Marche, fornisce tecnologie avanzate per smart retail, hospitality e musei con l’obiettivo di creare una profonda connessione emotiva e affettiva con i clienti. Evensi vuole diventare l’app numero uno al mondo per gli eventi. Forward Unit ha sviluppato un avanzato sistema di tecnologia mobile. Graffiti offre prodotti architettonici per rivitalizzare gli spazi urbani delle grandi città. Indigo AI è una piattaforma di intelligenza artificiale che utilizza chatbot e machine learning per automatizzare esperienze personalizzate tra aziende e clienti tramite chat. INNAAS crea agenti intelligenti con l’obiettivo di risparmiare tempo e semplificare i processi, di qualunque tipo. IOOOTA vuole sviluppare un nuovo concetto di “assistente domestico”. IoTT Innovations lavora nelle telecomunicazioni. Lumen-Tile trasforma la classica piastrella di ceramica in una “piastrella luminosa elettronica multifunzionale” realizzata grazie all’ausilio dell’elettronica organica. Lumi punta a rivoluzionare il mondo della stampa 3D. Morpheos ha inventato un dispositivo che rende le case più confortevoli e sicure. NUWA Technologies lavora per l’industria musicale. Officina si occupa di performance aziendali. Orwell-VR, Proxy42 e Vision Lab Apps si occupano di realtà virtuale. Smart Robots fornisce una gestione ottimale di un ambiente in cui operatori e robot umani lavorano fianco a fianco. Veranu offre di generare elettricità camminando sulle piastrelle di casa. Verso produce un anello interattivo. VinOled rende smart borse e valigie.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi