cerca

Dimmi che cranio hai

L’Ottocento, l’America e la sua idea di razza. Il determinismo biologico che il nuovo secolo avrebbe sotterrato (anche in nome della genetica)

12 Marzo 2018 alle 10:10

Dimmi che cranio hai

Gabinetto di frenologia Fowlers & Wells, illustrazione del New-York Illustrated News, 1860 (particolare)

Certo, oggi il determinismo biologico, specialmente in alcune versioni estreme sul tipo di quello lombrosiano, ci appare, ancor più che superato, assai ingenuo proprio da quel punto di vista scientifico cui si compiaceva invece di ispirarsi e avvalersi. Ma in un modo o nell’altro proprio il determinismo biologico dominò la scena per gran parte dell’Ottocento, nonostante Darwin o, secondo alcuni evoluzionisti più critici come Lewontin, proprio anche grazie a Darwin. Il determinismo biologico ottocentesco, del resto, non si è estinto,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi