cerca

Grillo strizza l'occhio ai no vax. Per l'iscrizione a scuola basterà l'autocertificazione

Con una circolare che sarà presentata domani, il ministero della Salute e quello dell'Istruzione iniziano a depotenziare il decreto Lorenzin

4 Luglio 2018 alle 16:27

Grillo strizza l'occhio ai no vax. Per l'iscrizione a scuola basterà l'autocertificazione

Foto LaPresse

Dal ministero della Salute arriva la prima strizzata d'occhio al mondo no-vax. Secondo quanto riporta la rivista specializzata Quotidiano Sanità, fonti ministeriali confermano che sarebbe pronta una circolare per permettere ai genitori di iscrivere i bambini a scuola senza presentare i documenti sanitari entro il 10 luglio, come previsto dal decreto Lorenzin, ma con una semplice autocertificazione. Il provvedimento dovrebbe essere presentato domani dal ministro della Salute, Giulia Grillo e dal ministro dell'Istruzione, Marco Bussetti. 

  

Non si tratta di una proroga, per cui sarebbe stata necessaria una legge, ma tanto basta a rendere meno stringente un provvedimento che i più ostinati anti vaccinisti cercano di aggirare in tutti i modi. In questo modo, infatti, i genitori che non intendono vaccinare i figli potranno comunque iscriverli al prossimo anno scolastico senza rischiare di essere sanzionati (come previsto per la scuola dell'obbligo), se disposti a dichiarare di aver almeno prenotato l'appuntamento per la somministrazione del vaccino. Per contenere dichiarazioni false, la circolare prevede controlli a campione. Una possibilità che sarà valida per tutto l'anno scolastico 2018-2019, e che sarebbe motivata dal ritardo che portano alcune regioni nell'acquisizione dei dati sulle vaccinazioni e sulla conseguente stesura dell’Anagrafe nazionale previsto dalla Legge Lorenzin. 
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • iksamagreb@gmail.com

    iksamagreb

    05 Luglio 2018 - 00:12

    E' evidente che il problema vaccinazioni è questione individuale di immediata e concreta salute pubblica, ci riguarda tutti indistintamente, perciò "apriamo pure il dibattito" e che ognuno argomenti pure i suoi pro e i suoi contro, come cittadino come genitore come Scuola come Sanità e come responsabile di Governo, tanto poi è chiaro che s'imporrà l'interesse - mio - e di tutti alla salute meglio garantita, voglio vedere! Dunque marchiamoli pure stretti ma atteniamoci a quel che succede, senza cadere in "fronzoli fuffa e divagazioni", com'è nello stile di chi allo stile ancora ci tiene-

    Report

    Rispondi

  • Cudrefin

    04 Luglio 2018 - 22:10

    Sig Giovanni . Come fa un bambino non vaccinato a contagiare un vaccinato super protetto dalle vaccinazioni ? Chi rischia è solo il non vaccinato ...

    Report

    Rispondi

    • tamaramerisi@gmail.com

      tamaramerisi

      05 Luglio 2018 - 16:04

      Chi rischia è il non-vaccinabile.

      Report

      Rispondi

  • Giovanni

    04 Luglio 2018 - 20:08

    La Grillo rischia parecchio. Se infatti dovesse succedere il fattaccio, cioè un bambino che non può essere vaccinato per le sue condizioni sanitarie il quale viene contagiato da altro bambino sano ma non vaccinato, la ministra potrebbe anche finire in galera.

    Report

    Rispondi

  • g.rovere73

    04 Luglio 2018 - 17:05

    In pratica un colpo di spugna al decreto Lorenzin, in quanto i NO-VAX autocertificheranno il falso ben sapendo che nella migliore delle ipotesi i controlli campione non verranno fatti (chi dovrebbe farli..?) e se proprio si troverà qualcuno disposto a farli la probabilità di incappare in un controllo sarà molto bassa. Nella peggiore delle ipotesi quindi una probabilità bassissima di essere beccati e al limite una sanzione.

    Report

    Rispondi

    • fiorevalter

      04 Luglio 2018 - 22:10

      non preoccupano tanto quei quattro dementi di novax ma l'autocertificazione favorirà i tanti che che non vaccinano per superficialità e pigrizia

      Report

      Rispondi

Servizi