Dovrei farmi rumeno

Vorrei appartenere a una chiesa che non vacilla, essere ortodosso. Possibile che per non tradire Cristo debba abbandonare Dante?

13 Luglio 2018 alle 06:00

Dovrei farmi rumeno

Epifania. Un fedele ortodosso si bagna nell'acqua ghiacciata del lago Valday vicino al monastero di Iversky, Russia (LaPresse)

Vorrei essere rumeno. Non voglio passare il resto della mia vita a lamentarmi dell’apostasia del clero e dei laici cattolici (il 43 per cento degli italiani che vanno a messa pare sia favorevole alle nozze di Sodoma), a disperarmi per un vescovo Nogaro voglioso di trasformare le chiese in moschee, dunque vorrei appartenere a una chiesa che non vacilla, essere ortodosso. Ma non è semplice. Don Gianni Baget Bozzo mi disse che “l’ortodossia cattolica oggi si ritrova nella chiesa ortodossa” e tuttavia non capisco come si possa appartenere a una chiesa dell’Europa orientale quando si appartiene a una nazione dell’Europa occidentale. Per avere una liturgia non protestante, un’edilizia cultuale non nichilista, una parrocchia non omosessualista, un episcopato non islamofilo dovrei farmi rumeno (o anche serbo, georgiano, greco, bulgaro, russo: privilegio la Romania in quanto ortodossia linguisticamente più prossima all’Italia). Possibile che per non tradire Cristo debba abbandonare Dante? “Ho scelto la via della fedeltà” dice il Salmista, più fortunato di me che non so nemmeno dove sia questa via.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • carloalberto

    14 Luglio 2018 - 16:04

    Guardate che anche tra i fliobergogliani, filogesuiti e filomodernisti c'è qualche ammiratore delle Chiese ortodosse. Il guaio è che lo sono per dispetto ai cosiddetti "uniati" e al "centralismo romano". Quando poi obietto loro: ma scusate, come fate a essere ammiratori delle liturgie ortodosse e poi a volere le nostre messe col nuovo rito, i preti senza talare eccetera? Mi rispondono: ma che c'entra, è un'altra cosa, un'altro contesto... La contraddizione è evidente, ma chi non vuole ragionare non ragiona.

    Report

    Rispondi

  • giesse

    13 Luglio 2018 - 10:10

    non c'è bisogno di farsi rumeno vieni a Seriate, liturgia bizantino slava, tutta cantata , coro polifonico, omelia corta, si respira con tutti e due i polmoni. si vede la bellezza

    Report

    Rispondi

    • carlo schieppati

      13 Luglio 2018 - 16:04

      Non dire queste cose in pubblico: potrebbero sentirti e chiudere quella chiesa...

      Report

      Rispondi

Servizi