(foto LaPresse)

il racconto

M5s, la scissione non finisce qui. Ne usciranno altri 10 (a partire da Azzolina)

Simone Canettieri

Viaggio tra le truppe di Di Maio, che oggi ha presentato ufficialmente "Insieme per il futuro": "Conte aveva fatto male i calcoli, forse dovrebbe farsi qualche domanda"

Sala Giada dell'hotel Bernini, i dimaiani gongolano. "Oggi siamo 62, tutti ex M5s". Nei prossimi giorni sono attesi nuovi ingressi. "E pesanti". Lucia Azzolina, per esempio, ex ministro della Pubblica istruzione. C'è euforia da impresa con riti da scongiurare: "Non faremo la fine di Alfano". Ma allora eccoli gli ex grillini, i nuovi scissionisti. Li raggiungerà anché l'ex ministro Riccardo Fraccaro? Chissà. 

  

   

Intanto c'è Laura Castelli, viceministro dell'Economia: "Che bello eh!". Spunta Vincenzo Spadafora, futuro capogruppo di "Insieme per il futuro": "Finalmente un po' di entusiasmo". Praticamente Di Maio ha svuotato tutti gli eletti nel 2018 in Campania. Luigi Iovino: "Siamo fortissimi". Ma anche lui ha dovuto dirlo alla base, giù a Napoli. Pare non l'abbia presa bene. Ciccio D'Uva, questore della Camera, ha dato la notizia agli iscritti della sua città a Messina. Lo ha scritto in chat. "Sì ho annunciato i motivi della mia uscita". E loro come l'hanno presa? "Sono uscito dal gruppo prima".

  

Carla Ruocco, amica di Beppe Grillo, è avvolta in un vestito turchese: "Era arrivato il momento", spiega la presidente della commissione Banche. Giuseppe D'Ippolito, primo avvocato del Grillo che andava contro le multinazionali, dice che "Beppe non lo sento più: è una storia finita". Non si capisce da fuori tutto questo entusiamo. "Ci fidiamo di Gigginoooo!". Qui si sta tra Napoli, Caserta e Avellino. Pieno zeppo di deputati campani. Iolanda Di Stasio è la capogruppo del M5s in commissione Esteri: "Di qua gli amici dell'Ucraina, di là gli amici della Russia". Spunta Anna Macina, sottosegretario alla Giustizia: "Che botta, eh. Forse Conte dovrebbe farsi qualche domanda, no?".

   

Afa, gente accalcata, onorevoli ascelle provatissime. Ma quanto valete elettoralmente? "Assai!!!". Laura Agea, già europarlamentare e sottosegretaria ora nello staff di Castelli al Mef, confessa: "Ho pianto, è stata una sofferenza". Qui si sfotte Conte: girano nella chat Gif dell'ex premier accigliato con il ciuffo di traverso. "Non eravamo dieci?". Silenzio, auto blu. Ecco o' ministro. Sale avvolto dalle guardie del corpo al secondo piano del Bernini. Parlerà dieci minuti, senza farsi fare domande dalla stampa. Ma baci e abbracci dai suoi nuovi compagni di viaggio fioccano. Prima e dopo l'intervento. "Non è finita qui".

Di più su questi argomenti:
  • Simone Canettieri
  • Viterbese, 1982. Al Foglio da settembre 2020 come caposervizio. Otto anni al Messaggero (in cronaca e al politico). Prima ancora in Emilia Romagna come corrispondente (fra nascita del M5s e terremoto), a Firenze come redattore del Nuovo Corriere (alle prese tutte le mattine con cronaca nera e giudiziaria). Ha iniziato a Viterbo a 19 anni con il pattinaggio e il calcio minore, poi a 26 anni ha strappato la prima assunzione. Ha scritto per Oggi, Linkiesta, inserti di viaggi e gastronomia. Ha collaborato con RadioRai, ma anche con emittenti televisive e radiofoniche locali che non  pagavano mai. Premio Agnes 2020 per la carta stampata in Italia.