cerca

Un paese di nome Brigitte

Dalla bellissima Bardot, che fu icona cinematografica degli anni Sessanta, alla potente moglie del presidente Macron. Perché un nome, di origine celtica, segna ormai la storia di Francia

7 Agosto 2017 alle 09:12

Un paese di nome Brigitte

Brigitte Anne Marie Bardot è nata a Parigi nel 1934. L’esordio cinematografico risale al 1952, con “Le Trou Normand” (foto LaPresse)

Parigi. Se si dà un’occhiata alle statistiche dei primi del Novecento, in Francia il nome Brigitte è praticamente inesistente. È a partire dagli anni Venti che questo prénom esotico venuto dal nord comincia timidamente ad apparire nei registri anagrafici. Ogni anno, centinaia di petites filles vengono chiamate Brigitte, e alla fine degli anni ‘50, il nome che ha origine dalla dea celtica Brigid, protettrice dei poeti e dei combattenti, raggiunge il suo apogeo: nel 1959, secondo i dati dell’Insee, l’Istat...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Mauro Zanon

Nato a una manciata di chilometri da Venezia, nell’estate in cui Matthäus e Brehme sbarcarono nella parte giusta di Milano, abbandona il Nord quando la Lega era ancora celodurista e un ex avvocato del Cav. vinceva le presidenziali francesi. Ha vissuto benino nella Francia di Sarkozy, male in quella di Hollande, e vive benissimo in quella di Macron (su cui ha anche scritto un libro, Macron. La rivoluzione liberale francese, Marsilio). Ama il cinema di Dino Risi, la cucina emiliana, l’Andalusia e l’Inter di José Mourinho. Per Il Foglio, scrive di Francia e pariginismi. Collabora inoltre con il mensile francese Causeur.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi