cerca

Per il Financial Times l'economia italiana è a rischio recessione

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Frankfurter Allgemeine Zeitung, Les Echoes, Handelsblatt, Financial Times e Le Monde

3 Marzo 2020 alle 09:25

Per il Financial Times l'economia italiana è a rischio recessione

(foto LaPresse)

Italia: a febbraio nuovo declino settore manifatturiero, cresce rischio recessione 

 

Londra, 3 mar 08:37 - (Agenzia Nova) - A febbraio scorso, l'Italia ha registrato il 17mo mese consecutivo di declino del suo settore manifatturiero, dato che accresce i timori di una ricaduta del paese in recessione anche a causa delle conseguenze del coronavirus. In questo modo, il quotidiano britannico "Financial Times" commenta i risultati dell'indice dei direttori degli acquisti Ihs Markit per il mese di febbraio, che per il settore manifatturiero italiano vede la perdita di 0,2 punti con la discesa a quota 48,7. L'indicatore è stato completato il 21 febbraio scorso ossia prima che l'Italia fosse colpita dal contagio del coronavirus, nota il "Financial Times". 

Continua a leggere l'articolo del Financial Times

 

Coronavirus: l'Italia, anche la Lega, chiama l'Europa 

 

Berlino, 3 mar 08:37 - (Agenzia Nova) - Per risolvere la crisi del coronavirus, che minaccia di trascinare in recessione la sua già debole economia, “l'Italia chiama l'Europa”. In questo modo, il quotidiano “Frankfurter Allgemeine Zeitung” commenta la richiesta presentata dall'Italia all'Ue di consentire l'adozione da parte del governo del pacchetto di aiuti da 3,6 miliardi di euro, pari allo 0,2 per cento del Pil, per sostenere l'economia contro le conseguenze del coronavirus. Come dichiarato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, con questa iniziativa l'Italia intende aumentare l'obiettivo di deficit dal 2,2 per cento previsto dalla legge di stabilità per il 2020 anche a oltre il 2,5 per cento. A fronte della diffusione del coronavirus in Italia, afferma la “Frankfurter Allgemeine Zeitung”, è “corretto” che le aziende del paese ottengano aiuti di Stato a breve termine e la liquidità necessaria per superare la crisi, “anche se ciò dovesse provocare un aumento de deficit di bilancio”, Tuttavia, sono “discutibili” le misure volte a stimolare l'economia “soltanto con l'emissione di titoli del debito pubblico”. Per esempio, se i turisti temono di venire contagiati dal coronavirus in Italia, “nessun programma di stimolo sarà di aiuto”. Per l'Italia “è, dunque, l'Europa a dover risolvere nuovamente tutti i problemi”. Lo chiede la stessa Lega, che ha chiesto l'uscita del paese dal Meccanismo europeo di stabilità (Mes), dall'euro e persino dall'Ue. Tuttavia, come nota la “Frankfurter Allgemeine Zeitung”, la solidarietà europea “non è una strada a senso unico”. A Roma, “per una volta, si potrebbe quindi pensare a che l'Italia può fare per l'Ue”, in materia di sanità o nelle discussioni in corso tra gli Stati membri sul Quadro finanziario pluriennale dell'Unione europea per il 2021-2027.

Continua a leggere l'articolo della Faz

 

Imprese: Germania, supermercati Rewe ritirano prodotti Barilla dagli scaffali 

 

Berlino, 3 mar 08:37 - (Agenzia Nova) - Mentre in Germania si diffonde il coronavirus e i consumatori accumulano scorte di generi alimentari a lunga conservazione, la catena di supermercati Rewe ha deciso di ritirare dagli scaffali dei propri punti vendita diversi prodotti dell'azienda alimentare Barilla. Come comunicato dalla stessa Rewe, la decisione segue la richiesta di aumenti dei prezzi avanzata da Barilla. Secondo quanto riferisce il quotidiano “Handelsblatt”, Rewe ha negoziato a lungo con l'azienda, “ma non è stato possibile concordare un prezzo di vendita ragionevole”. Per tale motivo, Rewe ha deliberato che “si asterrà temporaneamente dal vendere” i prodotti di Barilla “nell'interesse dei clienti per la stabilità dei prezzi”. 

Continua a leggere l'articolo di Handelsblatt 

 

Coronavirus: Italia, turismo gravemente danneggiato 

 

Parigi, 3 mar 08:37 - (Agenzia Nova) - Il settore del turismo italiano è stato gravemente danneggiato dal coronavirus. Lo scrive il quotidiano francese “Le Monde”, spiegando che i principali luoghi turistici di città come Milano, Venezia e Verona sono vuoti in questi giorni per il timore del contagio. A Venezia, i gruppi di turisti sono meno numerosi rispetto al solito. Piazza San Marco è deserta, musei, scuole e teatri sono chiusi. “La Regione e la municipalità hanno seguito le indicazioni del governo: chiusura degli spazi pubblici e annullamento di tutte le manifestazioni almeno fino al primo marzo”, ha detto Simone Venturini, assessore alla Coesione sociale di Venezia. In un simile contesto, i prezzi crollano. Per esempio, gli alberghi hanno tagliato le tariffe del 50 per cento. 

Continua a leggere l'articolo del Monde 

 

Imprese: EssilorLuxottica annuncia dimissioni codirettore finanziario Halper 

 

Parigi, 3 mar 08:37 - (Agenzia Nova) - Il gruppo franco-italiano EssilorLuxottica ha annunciato le dimissioni del suo codirettore finanziario, Hilary Halper. Lo riferisce il quotidiano”Les Echos” ricordando che Halper è stata nominata direttore finanziario di Essilor nell'ottobre del 2017 e ricopriva il ruolo di co-direttore finanziario di EssilorLuxottica al fianco di Stefano Grassi. Il gruppo ha fatto sapere attraverso un comunicato che “il processo di nomina di un nuovo co-direttore finanziario è in corso e verrà comunicato a breve”. Il 6 marzo EssilorLuxottica dovrebbe annunciare i suoi risultati annuali. 

Continua a leggere l'articolo di Les Echos 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi