cerca

La Rai a trazione salviniana

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese

7 Maggio 2019 alle 09:40

La Rai a trazione salviniana

Foto Imagoeconomica

La Rai al servizio di Salvini

Parigi, 7 mag 08:37 - (Agenzia Nova) - Negli ultimi mesi, la Rai sta dando ampio spazio a temi cari alla Lega del vicepresidente del Consiglio e ministro dell’Interno, Matteo Salvini. È quanto afferma il quotidiano francese “Libération”, che definisce il presidente della Rai, Marcello Foa, un “filorusso, euroscettico e omofobo”. Il servizio trasmesso alcuni giorni fa dal telegiornale regionale dell’Emilia Romagna sulle celebrazioni della morte di Benito Mussolini a Predappio ha sollevato un’ondata di polemiche, perché considerato da molti troppo conciliante nei confronti del fascismo. Secondo l'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom), a gennaio scorso, Salvini ha occupato il 15,5 per cento del Tg1, mentre nel Tg2 è arrivato al 20,5 per cento. “Rai 1 è più istituzionale, non è sovranista come Rai 2” afferma un giornalista del Tg1, spiegando che c’è “un’autocensura su certi temi” come la cattiva amministrazione della città di Roma da parte del sindaco Virginia Raggi, esponente del Movimento 5 Stelle.

Leggi l’articolo di Libération

 

Il crollo del M5S a Taranto

Parigi, 7 mag 08:37 - (Agenzia Nova) - Dopo aver incassato il 32,7 per cento dei voti in occasione delle elezioni politiche tenute il 4 marzo 2018 in Italia, a Taranto il Movimento 5 Stelle (M5S) è crollato nelle intenzioni di voto, scendendo al 20 per cento. Lo riferisce il quotidiano francese “Le Figaro”. L’acciaieria dell’Ilva, con sede nella città pugliese, rappresenta la principale scommessa su cui il partito guidato dal vicepresidente del Consiglio e ministro per lo Sviluppo economico, Luigi Di Maio, ha costruito il suo successo. Dal 2012, il M5S ha condotto la sua campagna elettorale contro l'impianto, che ha provocato la morte di numerosi abitanti di Taranto a causa delle sue emissioni tossiche. Diverse associazioni ambientaliste si sono schierate al fianco dei Cinquestelle sostenendoli nella loro lotta contro l'Ilva. Una volta la governo con la Lega, invece di riconvertire l'impianto, il M5S ha concluso la vendita dell'Ilva al gruppo siderurgico indiano ArcelorMittal. Il 24 aprile scorso, Di Maio è tornato a Taranto dove ha incontrato i cittadini, molti dei quali delusi dalle politiche attuate dal M5s.

Leggi l’articolo del Figaro

 

Per Conte, governo non è alla resa dei conti su caso Siri

New York, 7 mag 08:37 - (Agenzia Nova) - Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha dichiarato ieri, 6 maggio, di essere sicuro che i partiti di maggioranza, Lega e Movimento 5 Stelle (M5S), troveranno un accordo sul caso di Armando Siri, senatore leghista e sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti accusato di corruzione. Secondo Conte, l'intesa nel governo sul caso Siri permetterà di evitare una resa dei conti che potrebbe portare a una crisi dell'esecutivo. "Non si ridurrà a un conteggio dei voti", ha detto Conte, riferendosi alla riunione del Consiglio dei ministri che si terrà domani, 8 maggio, per discutere di Siri. Intanto, il M5S preme sulla Lega affinché costringa Siri alle dimissioni, ma il leader leghista, il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno Matteo Salvini, rifiuta di cedere.

Leggi l’articolo del New York Times

 

Berlusconi dimesso da ospedale riprende campagna europee

Washington, 7 mag 08:37 - (Agenzia Nova) - Silvio Berlusconi è stato dimesso ieri, 6 maggio, dall'ospedale San Raffaele di Milano, dov'è stato sottoposto nella scorsa settimana a un intervento all'intestino. L'ex Cavaliere ha ripreso subito la sua campagna elettorale per le elezioni europee del 26 maggio prossimo. All'uscita dal San Raffaele, Berlusconi ha dichiarato ai giornalisti di aver avuto paura quando è stato ricoverato per un dolore addominale, rivelatosi un blocco intestinale. “Ho pensato di aver raggiunto l'ultimo cerchione. Invece, ho avuto un recupero formidabile", ha detto il leader di Forza Italia (FI). Berlusconi ha quindi affermato che, per il momento, non potrà fare campagna elettorale nelle piazze e che punterà alle tv, alle radio e agli altri media. Infine, appena dimesso dal San Raffaele, Berlusconi non ha perso tempo per criticare il governo populista, notando come Lega e Movimento 5 Stelle (M5S) "non sanno fare altro che litigare".

Leggi l’articolo del Washington Post

 

La "nave della morte" dei migranti diventa opera d'arte

Londra, 7 mag 08:37 - (Agenzia Nova) - Il peschereccio che nel 2015 affondò nel Mar Mediterraneo provocando la morte dei quasi mille migranti stipati nella sua stiva sarà presentato oggi un'opera d'arte alla Biennale di Venezia. Lo riferisce il quotidiano britannico "The Tmes", spiegando che il battello era stato ripescato negli anni scorsi dalle autorità italiane per recuperare e dare un nome alle centinaia di cadaveri nel relitto. Ora, l''imbarcazione verrà esposta alla Biennale dall'artista svizzero Christoph Buechel, come memento dei tragici naufragi dei migranti. Il direttore della Biennale, Paolo Baratta ha auspicato che l'esposizione del relitto riesca a toccare la coscienza dei visitatori della mostra.

Leggi l’articolo del Times

 

A Capri vietato ai turisti l'uso della plastica

Londra, 7 mag 08:37 - (Agenzia Nova) - I turisti britannici che si preparano a una vacanza in Italia devono tenere a mente una crescente lista di divieti per evitare multe da centinaia di euro. L'avvertimento viene dal quotidiano britannico "The Times", che oggi riferisce come anche la municipalità di Capri abbia introdotto regole draconiane sui comportamenti da tenere in riva il mare. L'ordinanza adottata dall'isola del Golfo di Napoli minaccia multe fino a 500 euro per chiunque venga sorpreso a fare un picknick con stoviglie di materiali non riciclabili o semplicemente con buste non biodegradabili. Le nuove regole sono in vigore dal primo maggio scorso e vietano qualsiasi oggetto di plastica usa e getta. "E' un grande cambiamento, ma spero che nessuno se ne lamenterà perché quello che vogliamo è salvare l'ambiente", ha dichiarato il sindaco di Capri, Giovanni De Martino.

Leggi l’articolo del Times

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • joepelikan

    07 Maggio 2019 - 13:01

    Ci sono parole il cui uso è il marchio del cretino. "omofobo" è una di quelle.

    Report

    Rispondi

Servizi