cerca

Toninelli ministro delle Infrastrutture all'insaputa del sottosegretario Siri

Gaffe del leghista che non sa che l'esponente del M5s è il titolare del suo dicastero

20 Giugno 2018 alle 13:49

Loading the player...

L'importante è che siano sconosciuti anzi, più sono sconosciuti meglio è altrimenti, viene da dire, che governo del cambiamento sarebbe? Se c'è una cosa che abbiamo imparato, in queste settimane di alleanza Lega-M5s alla guida del paese, è che il successo e la fama non sono elemento di merito. In Parlamento, nei ministeri, persino a palazzo Chigi, servono volti nuovi, uomini del popolo che lavorano per il popolo. Così può capitare che, accendendo la televisione, uno veda parlare il politico di turno e domandi, un po' stupito: chi è?

 

È talmente vero questo che anche gli esponenti del governo faticano a riconoscersi tra di loro. Ieri ad esempio, durante la puntata del programma di La7 Tagadà, il leghista Armando Siri ha fatto una figuraccia dicendo che il grillino Danilo Toninelli non è ministro. Può capitare. Non tutti sanno, probabilmente, che Toninelli in realtà è ministro delle Infrastrutture. E non tutti sanno, probabilmente, che Siri è sottosegretario. Alle Infrastrutture. Va bene che il cambiamento è incontrollabile e così veloce che qualcosa può sfuggire, ma non sarebbe male se Siri sapesse almeno chi guida il dicastero dove è stato nominato come sottosegretario.  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi