Tre anni senza SDM

Redazione

Il 16 aprile 2016 se ne andava Stefano Di Michele. Abbiamo riaperto il cassetto dei ricordi

Tre anni fa se ne andava Stefano Di Michele. SDM (per raro pudore di firma) aveva 56 anni, “era abruzzese e pigro, dunque dolce e intelligente, montanaro inurbato e romanizzato con la grinta e la forza della sua strana fede personale ed eretica, che non tollerava il fatto del male innocente, il male dei piccoli e degli animali, che sempre 'a prima vista' contraddice onnipotenza o bontà di Dio. Stefano era un uomo profondo, orgoglioso e dunque protetto dall’invidia, ma anche umile e fragile, e non voleva vedere oltre quel 'a prima vista': certe diavolerie del mondo creato semplicemente non le accettava”. Così scrisse Giuliano Ferrara quel 16 aprile 2016. E tanti foglianti gli hanno dedicato un ricordo. Ne raccogliamo alcune qui. 

  

“Appunti per il dopo”

Nel 2007 il Foglio chiese ad alcuni collaboratori e redattori di scrivere in quindicimila battute i propri "Appunti per il dopo". Il 18 luglio Stefano Di Michele scrisse i suoi

  

Qui il suo ultimo articolo, sui suoi nonni comunisti

 

Qui una bellissima intervista rilasciata da Stefano a Formiche nel 2015

 

Qui tutti i suoi articoli da fogliante

  

I nostri ricordi

Di più su questi argomenti: