cerca

Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del fine settimana

Come tutti i weekend nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale

21 Giugno 2019 alle 20:08

Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del fine settimana

Le grandi bagnanti, 1894-1905, Paul Cézanne

Come tutti i weekend nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale. Ecco che cosa trovate in edicola (e potete scaricare qui dalle 23 di venerdì). 

 


 

Il romanzo delle intercettazioni - Dimenticate inchieste e cronache. Il genere letterario preferito da giornalisti e pm avrà sempre nuovi personaggi da sputtanare e nuove ombre da proiettare. E chissenefrega se è illegale. Un decalogo - di Francesco Cundari

  

Notte al museo - Il Mibac di Alberto Bonisoli, l’uomo che in nome del “cambiamento” smonta cose già montate (e funzionanti) – di Marianna Rizzini

   

Son tornate le cassandre - Vedono sciagure e cataclismi, ma gli economisti che predicono il futuro non hanno mai avuto grande fortuna - di Stefano Cingolani

 

Cento colpi di Dibba - Dal besteller pornosoft di Melissa P. alla saggistica sovranista, Elido Fazi è l’incontenibile interprete della generazione Roma nord - di Michele Masneri

 

S’avanza il giudice del popolo - Cos’è il merito per un magistrato? Gli esempi di Palermo. Da Falcone a Caselli fino a Di Matteo - di Giuseppe Sottile

Riscoprire un siciliano europeo. Ercole Patti, che sapeva distruggere il fanatismo della purezza - Una vita tra Catania e Roma, tra giornali, critica cinematografica e letteratura. Una ostinazione: “Lavorare con ciò che si ha”. Scriveva con “l’arte di chi ha imparato a troneggiare sul magma erotico e caotico” - di Nadia Terranova

 

La nuova Capalbio - Fuori l’autore, dentro il cinema di genere. A Pesaro il festival estivo più radical chic d’Italia riabilita Sergio Leone e i cinepanettoni - di Andrea Minuz

 

La conversione di Grossman - L’autore di  “Vita e destino” nella biografia di Popoff. Da Jaca Book ci raccontano come lo portarono in Italia - di Giulio Meotti

 

Stiamo bene soli - Gazzelle è arrivato per cantarci la fine di tutti gli amori, e lo fa in una lingua che capiamo. Quella delle persone normali - di Simonetta Sciandivasci 

   

Nuovo Cinema Mancuso, una pagina con le recensioni di Mariarosa Mancuso delle ultime uscite nelle sale

   

Tutte le sfumature del nero - Dalla Rivoluzione francese all’abolizione della schiavitù, fino all’emergere del concetto di negritudine. Esotismo e modernità in una nuova iconografia. Una grande mostra al Musée d’Orsay, a Parigi - di Ugo Nespolo

 

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi