Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del fine settimana

Redazione

Come tutti i weekend nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale. Ecco che cosa trovate in edicola (e potete scaricare qui dalle 11 di venerdì)

 


 

Poveri ma Risi - Al residence ai Parioli dove visse per trent’anni il regista. L’invenzione dell’estate e dei “fusti”. L’epica del film a episodi, Maurizio Arena, il Tevere, le principesse. Fiumicino e i nuovissimi mostri - di Andrea Minuz e Michele Masneri

  

Resurrezione Alstom - L’azienda dei treni francese era l’orgoglio di De Gaulle. Dopo anni di crisi, si salverà con l’alta velocità e con un matrimonio franco-tedesco - di Mauro Zanon

 

Aridateci Marco Polo - L’Eurasia si compatta e si risveglia. Ma per l’Italia senza infrastrutture una via della seta non ci sarà più - di Stefano Cingolani

 

Il Gigio magico – Amici d’infanzia e compagni di studi: Di Maio colonizza il Mise e Palazzo Chigi coi suoi compaesani. Pomigliano caput mundi – di Valerio Valentini

 

La croce non è un confine - Le radici cristiane dell’Europa non si difendono brandendo il crocifisso come un’arma politica - di Matteo Matzuzzi

 

L’ossessione per l’uomo e la verità di due geni del Novecento - La vicinanza delle vicende personali e artistiche di Alberto Giacometti e Francis Bacon diventa un duello per la resa dei conti finale. Con la domanda che non si dovrebbe porre: chi è stato più grande? - di Luca Fiore

 

Fino all'ultima francese - Da Catherine Deneuve a Marléne Schiappa, metamorfosi e censura della joie de vivre - di Simonetta Sciandivasci

 

Il poeta a 5 stelle - L’intimità esibita e l’oratoria populista, l’“inesprimibile nulla” e i versi come tweet: Ungaretti, quasi un precursore. Le lettere di una vita - di Matteo Marchesini

 

Diari alcolici - Piaga e assassinio, ma anche dono degli dèi. Dall’antica Grecia al proibizionismo e oltre: in un libro l’epopea dell’ubriachezza - di Michele Magno

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.