cerca

La benzina dell'anti europeismo

I gilet gialli sono già un fenomeno internazionale, spuntano nelle piazze tedesche anti Merkel e nei siti della destra americana, che festeggiano la fine di Macron, la vittoria del popolo e una conferma del trumpismo

Paola Peduzzi

Email:

peduzzi@ilfoglio.it

5 Dicembre 2018 alle 06:12

Le barricate dell’europeismo

Le proteste del movimento dei gilet gialli sono iniziate nel fine settimana del 17 e 18 novembre e sabato scorso sono sfociate in guerriglia urbana (foto LaPresse)

Il gilet giallo è diventato un simbolo internazionale, l’ultima bandiera della battaglia contro la globalizzazione, un po’ nazionalista, un po’ terzomondista, un po’ antieuropeista. Tutta la rabbia del mondo in un giubbetto catarifrangente, non dite che non ci vedete perché brilliamo anche al buio, che compare sui social, sui siti più ideologizzati, nelle piazze degli altri. Macron e il macronismo sono il bersaglio dei gilet jaunes, della “colère !!!” dei francesi (uno dei gruppi Facebook più attivo e ciarliero si...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • albertoxmura

    05 Dicembre 2018 - 17:05

    E' giusto che gli ipocriti subiscano la sana collera del popolo. Nessuno è più ipocrita di Macron e nulla è più ipocrita degli accordi di Parigi, che infliggono pesantissimi sacrifici ai paesi più virtuosi, concedendo licenza d'inquinamento e di emissioni ai paesi nei quali più alto è il tasso di crescita demografica e nei quali più alta è la crescita delle emissioni di anidride carbonica. Sommamente ipocrita è poi l'unanimità con cui essi sono stati sottoscritti da tutti (o quasi).

    Report

    Rispondi

  • lorenzo tocco

    lorenzo tocco

    05 Dicembre 2018 - 12:12

    Viva il manicheismo: di là i cattivi, brutti sporchi e gialli, di qua i buoni, naturalmente democratici ed europeisti. Perché uno non può essere democratico e antieuropeo? Democratico e antieuro? O forse per democratico si intende del partito democratico? Democrazia significa potere del popolo non delle élite.

    Report

    Rispondi

Servizi