cerca

L’Italia potrà aumentare la produzione interna di idrocarburi?

Dopo anni di estrazioni altalenanti e di opposizione popolare a progetti energetici, abbiamo chiesto se c’è motivo di confidare in una stagione di ripresa della produzione nazionale

2 Dicembre 2018 alle 06:03

L’Italia potrà aumentare la produzione interna di idrocarburi?

Foto Imagoeconomica

Davide Tabarelli, Nomisma Energia

Occorre essere ottimisti, nonostante le pessime statistiche degli ultimi anni che indicano un calo costante. Ottimisti perché la stragrande maggioranza degli italiani lo capisce, visto che sono i primi importatori al mondo di gas e petrolio, le due fonti più importanti sul loro bilancio energetico, il 70 per cento dei 170 milioni di tonnellate equivalenti petrolio (Mtep) consumati nel 2017. In totale sono stati importati 100 Mtep, mentre la produzione nazionale è scesa a 10 Mtep, metà gas e metà petrolio. Il prezzo medio di queste importazioni è di 300 € per tonnellata, il che significa che ogni anno mandiamo all’estero come bolletta idrocarburi 30 miliardi di risorsa pari all’1,7 del pil. Sono felici gli italiani, perché questo è uno spreco che solo un paese ricco si può permettere, mentre il suo governo litica, dall’inizio del suo insediamento, con l’Ue per lo 0,1 per cento di pil. Le riserve accertate di petrolio e gas in Italia potrebbero consentire una produzione nazionale doppia, con investimenti immediati dell’ordine di 5-10 miliardi di € che andrebbero a mantenere attiva un’industria dell’indotto che tutto il mondo ci invidia. Chi non ci crede vada all’Offshore mediterranean conference a Ravenna, dove le imprese locali, che impiegano 5 mila dipendenti, attirano da tutto il mondo migliaia di visitatori. Le nostre imprese sono in giro per il mondo a fare i progetti più innovativi, che sono anche quelli più rispettosi dell’ambiente, mentre in casa non riusciamo a estrarre quello che abbiamo. Il governo del cambiamento non può non accorgersene.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi