I passaporti più potenti del mondo, nel 2018

Redazione

Viaggiare in 177 paesi si può, ma solo se sei tedesco. E’ il verdetto della classifica dei passaporti più potenti del mondo, l’Henley Passport Index, che ogni anno stila il ranking della “desiderabilità” dei documenti di 199 nazioni del mondo. Nel 2018, per il quinto anno consecutivo, la Germania è in cima a questa classifica. 

 

Chi possiede un passaporto tedesco può infatti viaggiare senza visto, o con un visto all’arrivo, in 177 paesi, uno in più dei 176 del 2017. A febbraio dello scorso anno la Bielorussia ha permesso visite di cinque giorni senza visto per i cittadini di 80 paesi, tra cui appunto la Germania.

 

La lista è in linea con un’altra classifica, quella della compagnia finanziaria Arton Capital, che dopo aver messo al primo posto Singapore a ottobre, a dicembre ha di nuovo dato a Berlino lo scettro di paese con il passaporto più potente del mondo. L’Italia è al terzo posto, in un nutrito blocco composto da Danimarca, Finlandia, Francia, Italia, Giappone, Norvegia, Svezia e Regno Unito.

 

Il 2017, rivela ancora Henley, è stato un ottimo anno per i viaggiatori internazionali. Dallo scorso anno, la maggior parte dei paesi hanno mantenuto gli stessi livelli di accesso o li hanno guadagnati. Sette passaporti invece hanno perso l’accesso verso un altro paese: Azerbaijan, Nuova Zelanda, Antigua e Barbuda, Algeria, Laos, Corea del Nord e Siria. Il paese con la crescita più alta è la Georgia, i cui cittadini hanno guadagnato l’accesso a 32 paesi, incluysi quelli dell’area Schengen. I paesi con la minore libertà di movimento sono Afghanistan, i cui cittadini possono viaggiare in soli 24 paesi, Iraq (27) e Siria (28).

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.