cerca

Cattolicesimo zombi

“Il cristianesimo è entrato nella fase terminale in Francia”. Le rivelazioni di Jérôme Fourquet

11 Marzo 2019 alle 11:03

Cattolicesimo zombi

Foto Pixabay

Marie. Un secolo fa, oltre il venti per cento dei francesi portava il nome della madre di Gesù. Oggi appena lo 0,3 per cento della popolazione. Dal battesimo di Clodoveo nel Quinto secolo a oggi, il cattolicesimo ha plasmato anche i paesaggi della campagna francese, organizzati attorno ai campanili intervallati dai vigneti. Un enorme peso culturale che aveva fatto dire anche a Jean-Paul Sartre: “Siamo tutti cattolici”. Secondo Jérôme Fourquet, autore del nuovo libro L’archipel français. Naissance d’une nation multiple...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Giulio Meotti

Giulio Meotti

Lavora al Foglio dal 2003. Si è laureato in Filosofia. Ha scritto per il Wall Street Journal. È autore di quattro libri su Israele, alcuni tradotti in più lingue. È sposato. Ha due figli.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • joepelikan

    11 Marzo 2019 - 17:05

    In Francia è Franciastan in cui dei ciechi come Bernard-Henri Lévy si ostinano a celebrare la Laïcité. Solo pochi come Finkielkraut e Zemmour vedono la verità. Gli altri mi sembrano i borghesi che nella rivoluzione del 1905 prepararono per sé i plotoni d'esecuzione bolscevico. Non c'è niente di più imbecille e suicida del rivoluzionarismo borghese.

    Report

    Rispondi

  • carlo.trinchi

    11 Marzo 2019 - 13:01

    Non è che va ripensata la logica cristiana del salvatore e annessi? Il fatto lo si descrive nei minimi particolari ma non altrettanto le cause di questo processo apparentemente inarrestabile.

    Report

    Rispondi

Servizi