cerca

Il problema del Papa con gli Stati Uniti continua

George Weigel, il biografo di Giovanni Paolo II, attacca l’autocrazia vaticana che umilia i vescovi americani, i liberal rispondono

Matteo Matzuzzi

Email:

matzuzzi@ilfoglio.it

29 Novembre 2018 alle 06:00

Papa Francesco (foto LaPresse)

Papa Francesco (foto LaPresse)

Roma. Che uno dei grandi problemi di questo pontificato sia il rapporto con la chiesa negli Stati Uniti è cosa nota fin dai mesi immediatamente successivi all’elezione di Francesco. Nessun retroscena o scoop da svelare, sono stati gli stessi cardinali nordamericani, parlando con i giornali, a far trapelare la propria perplessità davanti a svolte annunciate, nomine inattese, agende poco in linea con le priorità della Conferenza episcopale statunitense. Niente di nuovo, insomma, se non fosse che a certificare per iscritto...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi