cerca

Buoni e cattivi

I voti della stravagante politica italiana

10 Agosto 2019 alle 06:14

Il buono, il cattivo e il renzismo

Matteo Renzi ospite di "1\2 ora in più" (Foto LaPresse)

Terza puntata della mia barbarica rubrica che assegna i voti alla stravagante politica del nostro straordinario Paese. Un BUONO (e bravo) di gusto a Matteo Salvini: ha finalmente deciso di porre fine all’esperienza deludente del governo gialloverde. I miei barbari avevano previsto il termine anticipato della legislatura, ma in tempi più lunghi, la prossima primavera. Ma Salvini è più veloce della luce, ha colto di sorpresa i suoi “alleati” e ha deciso di giocarsi il tutto per tutto: o la va o la spacca. Se “la va” (come è probabile) potranno finalmente concretizzarsi le annunciate promesse di cambiamento che in questi mesi lui ha messo sul tavolo: flat tax, riforma della giustizia, via libera alle infrastrutture strategiche.

 

E poi (e soprattutto) semaforo verde per l’autonomia differenziata, bloccata dall’insensato veto grillino: un primo passo verso quel sistema federale che aveva ideato il grande Gianfranco Miglio, a cui mando un ricordo affettuoso oggi, nel diciottesimo anniversario della sua scomparsa. E il CATTIVO? Potrei dire Di Maio, che ha gestito malissimo la presenza grillina al governo. Potrei dire Conte, che non ha saputo interpretare (come avrebbe dovuto) lo spirito ecumenico dei vecchi democristiani. No, il CATTIVO lo assegno a una categoria politica: quella di chi ama dividere invece che unire, di chi se la prende con gli amici di partito e non con gli avversari. Un virus molto diffuso a sinistra, che fa sempre perdere. Ha anche un nome: renzismo. Stay tuned.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • fulviogentili

    11 Agosto 2019 - 03:03

    mi sa che hai azzeccato solo il prossimo nemico. buon carnevale in fellpa

    Report

    Rispondi

  • Ziajane

    10 Agosto 2019 - 10:10

    E sul rapporto con l'Europa, caro Maroni, cosa prevedi, nel caso si realizzasse questa vittoria salviniana e la conseguente idilliaca promessa di cambiamento??

    Report

    Rispondi

  • valentinab

    10 Agosto 2019 - 08:08

    Salvini in questo ultimo anno si è preoccupato più di fare campagna elettorale che di governare e questo di per sé è già molto grave. Se poi maroni ci spiega dove salvini intenderà trovare i soldi per non far aumentare l Iva e fare tutte le cose belle che dice come la Fiat tax gli faccio un applauso.

    Report

    Rispondi

Servizi