Effetto Veltroni

Andrea Marcenaro

Ieri. Mattina. Svegliato, stiracchiato, alzato dopo poco, lavato muso, preso il caffè, vestito, aperto il computer, buttato un occhio sui giornali, notato richiamo Repubblica in prima pagina: sogni e popolo, ciò che serve alla sinistra. Parla Walter Veltroni. Deglutito. Vuotata bottiglia dell’acqua, uscito, distributore carburante, riempita di benzina, messo stoppaccio intorno al collo. Incontrato Giuliano Ferrara. Lui: “Letto Veltroni?”. No. “Pensavo peggio”. Rientrato in casa. Svuotata altra bottiglia. Dués molotov ès meglio che one.

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.