cerca

Il dramma dei Rohingya nel racconto di una bambina in fuga

La video testimonianza raccolta da Medici senza Frontiere

24 Agosto 2018 alle 18:30

Loading the player...

Milano (askanews) - "Un giorno sono arrivati e hanno portato via delle persone. Ho pensato che stavamo per morire": comincia così la video testimonianza - raccolta da medici senza Frontiere - di Rachida, una bambina Rohingya, che racconta la fuga da casa e come sta vivendo insieme alla sua famiglia in Bangladesh.

Il 25 agosto di un anno fa 706.000 Rohingya fuggivano in Bangladesh a causa di una "operazione di pulizia" nello Stato di Rakhine da parte dell esercito del Myanmar. Sommate alle oltre 200.000 persone che erano già scappate a seguito di precedenti ondate di violenza, sono oggi oltre 919.000 i Rohingya che vivono nel distretto di Cox's Bazar.

In questi 12 mesi le équipe di Medici Senza Frontiere (MSF) hanno effettuato oltre 656.200 visite mediche in 19 strutture, tra ospedali, ambulatori e cliniche mobili. All'inizio, più della metà dei pazienti venivano curati per lesioni legate alla

violenza, ma presto sono emersi altri problemi di salute causati

dal sovraffollamento e dalle scarse condizioni igieniche nei

campi.

A cura di Askanews

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi