cerca

Ancora una tv da rincorrere

In arrivo il digitale 2.0 per far posto alla tecnologia 5G. Indagine su una rivoluzione e le sue opportunità

11 Luglio 2019 alle 06:15

Ancora una tv da rincorrere

Foto LaPresse

Ricordate la tv a colori? Per noi è un lusso, sentenziò nel 1974 Ugo La Malfa, così l’Italia arrivò tra gli ultimi. E il passaggio dall’analogico al digitale concluso nel 2012? Questa volta l’Italia si era preparata, ma perse il treno poi salì sul vagone di coda scegliendo il predominio del digitale terrestre, che per molti era già una tecnologia obsoleta. Adesso il rischio di finire tra i ritardatari si ripresenta perché siamo alla vigilia di un nuovo salto tecnologico...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Giovanni Attinà

    11 Luglio 2019 - 12:12

    Che i giornali dedichino spazi rilevanti alle tv è un fenomeno tutto italico. Infatti non si capisce la grancassa dei nuovi palinsesti , la riscoperta di Fiorello, della Cuccarini, etc, etc, dimenticando il basso livello culturale di tutti i programmi. Non parliamo poi dell'informazione , con notizie ripetute all'inverosimile, vale anche per le cosiddette pay tv.

    Report

    Rispondi

Servizi