cerca

Perché chiudere Rai Movie fa male alla Rai

Finanzia, produce e promuove il cinema italiano. Eppure la tv pubblica chiude lo spazio dedicato ai film. Elogio di un canale destinato a essere “riposizionato”

29 Aprile 2019 alle 11:27

Perché chiudere Rai Movie fa male alla Rai

Foto Imagoeconomica

Il governo piange la scomparsa di Massimo Bordin ma non rinnova la convenzione a Radio Radicale. La Rai finanzia, produce e come da statuto promuove il cinema italiano ma nel frattempo chiude Rai Movie. Problemi diversi, acrobazie simili. Parliamo del canale tematico che trasmette film ventiquattr’ore su ventiquattro, punto di riferimento “in chiaro” dei telespettatori in fuga da talent e reality, un sicuro rifugio generalista per chi preferisce rivedersi uno “007” qualsiasi con Sean Connery o Roger Moore pur di...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Andrea Minuz

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Giovanni Attinà

    29 Aprile 2019 - 17:05

    In fatto di film la tv pubblica ha fatto molti passi indietro. Sono finiti infatti i cicli dedicati agli attori che venivano tenuti da critici cinematografiche. Poi non mi pare sulle tre reti ci siano serate particolari per fare concorrenza ai triti e ritriti film della tv a pagamento. Sarebbe ora di cambiare e ad ogni modo Rai Movie non va chiuso.

    Report

    Rispondi

Servizi