cerca

La grande selezione delle imprese più promettenti per il programma Endeavor X

Il programma EndeavorX, vuole supportare gli imprenditori italiani che possano dimostrare di avere il potenziale per diventare in futuro parte della rete

24 Maggio 2018 alle 06:01

La grande selezione delle imprese più promettenti per il programma Endeavor X

Foto tratta dal profilo Twitter di Endeavor

Si è tenuta ieri a Torino la selezione delle start up per il programma EndeavorX con la partnership della Fondazione Crt. La selezione è ha avuto luogo presso le Officine grandi riparazioni, Ogr, dove per cento anni si sono costruiti treni. Dopo mille giorni di lavori, lo spazio è stato rinnovato, mantenendo un’anima rustica tipica del capannone industriale cui si è però aggiunto un tocco di tecnologia e modernità nel design. E’ stato inaugurato il 30 settembre 2017. EndeavorX è una creazione di Endeavor Italia, nata nel 2016, a sua volta “figlia” di Endeavor Global, organizzazione non-profit che dal 1997 sostiene imprenditori con grande potenziale nell’accedere a talenti, mercati e capitali su scala globale grazie al proprio network. Endeavor ha selezionato 1.658 imprenditori in trenta paesi che hanno creato più di 700 mila posti di lavoro per un fatturato complessivo, nel 2016, di 10 miliardi di dollari. Le start up selezionate sono le cosiddette “scale up”, start up con fatturato di oltre un milione di euro. E’ un gruppo di imprese che in futuro potrà generare un impatto notevole nella società. Endeavor, con il programma EndeavorX, vuole supportare anche imprenditori italiani che, pur non avendo raggiunto la scala dimensionale necessaria per superare il rigoroso processo di selezione del network internazionale, possano dimostrare di avere il potenziale per diventare in futuro parte della rete. Il programma si rivolge a quelle start up che hanno un fatturato tra i 500 mila e il milione di euro. Dal team di Endeavor Italia sono state selezionate dodici start up che, durante la Selection Day di ieri, hanno selezionato i sei partecipanti al programma. Questo prevede un periodo di mentorship di sei mesi, con la partecipazione a eventi per fare networking con business leader internazionale e l’accesso a capitali tramite una rete di investitori. Le start up usciranno vittoriose dalla selezione saranno annunciate il 28 giugno.

 

Luca Rossettini, ceo di D-Orbit, start up che fa parte di Endeavor, spiega questa realtà: “La selezione per entrare è dura, ma ti permette di avere la possibilità di incontrare persone che realmente ti danno una mano. Ad esempio, all’interno della nostra realtà, quando abbiamo necessità di un manager lo nominiamo dall’interno, con Endeavor possiamo affiancargli dei mentori per formarlo con i trucchi del mestiere, quello che nei libri non si dice. Vengono forniti, quindi, tutti gli strumenti per andare più veloci e con l’obiettivo non del give back ma give forward”.

 

Tra le start up presenti alla selezione, Homepal, che si occupa di aiutare i privati per chi vuole vendere o affittare la propria casa tramite il canale online, senza quindi la chiamata in causa di agenzie.

  

Homepal aiuta anche a valutare l’immobile tramite l’uso di Big Data. L’annuncio è pubblicato non solo sul portale ufficiale ma anche sugli altri. Affianca anche le due parti circa la prenotazione di appuntamenti e in merito alla stipulazione del contratto di compravendita. Finora hanno 180 mila clienti registrati.

 

Drexcode si occupa, invece, di noleggiare abiti firmati per una durata che va dai quattro agli otto giorni. Gli abiti sono assicurati, offrendo anche il servizio di lavanderia e sartoria. Due volte all’anno organizzano una vendita di fine stagione durante la quale sarà possibile acquistare i capi a un prezzo speciale.

 

Metaliquid si occupa, invece, dell’intelligenza artificiale che con un algoritmo analizza i contenuti presenti in un video. L’algoritmo riesce qui ad automatizzare i processi di analisi dei contenuti, rendendo l’intervento umano nullo, riesce a riconoscere le azioni delle persone se sono felici o tristi, l’ambiente in cui si trovano e così via. In questo modo, si possono offrire agli spettatori esperienze più coinvolgenti o se succedono situazioni di pericolo pubblico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi