cerca

L’app che ci pianifica i viaggi in base ai nostri soldi e quella che ci trova guide turistiche sul posto

26 Maggio 2016 alle 06:18

L’app che ci pianifica i viaggi in base ai nostri soldi e quella che ci trova guide turistiche sul posto

C’è un quesito che immancabilmente e rigorosamente arriva, puntuale almeno due volte l’anno: cosa farai durante le vacanze?
Ce la sentiamo fare tutti, e tutti la facciamo; i periodi di norma sono quelli tra novembre e dicembre e tra maggio e giugno. Se arriva prima è perché non si hanno altri argomenti di conversazione. Sul fronte ferie le persone si dividono in tre categorie: ci sono quelle che decidono con estremo anticipo, organizzate su mete, orari di partenza e arrivo, alberghi, check-in check-out, quelle che sino ad una settimana prima non hanno nemmeno abbozzato un’idea e decidono quando hanno già messo piede in aeroporto, e infine coloro che hanno casa di famiglia al mare o in montagna e la sfruttano per tutta la durata del meritato riposo. Pianificare le vacanze non è cosa per tutti, ma senza perdere la ragione tra mezzi di locomozione, destinazione o destinazioni, tempi per raggiungerle e costi, ci sono procedimenti facili, rapidi e intuitivi che aiutano a rendere tutto un po’ più semplice, in base alle proprie esigenze.

 

Per farsi un’idea su possibili località anche lontane da raggiungere a costi contenuti c’è Beepry, start up nata da Salvatore Ambrosino dedicata alla ricerca di voli, soprattutto multitratta, tramite cui effettuare velocemente ricerche su larghi periodi di tempo trovando le soluzioni più economiche. Beepry.it si differenzia da altri siti simili grazie a un algoritmo che è in grado di calcolare e generare rotte individuando scali intermedi e intervalli temporali per offrire all’utente la migliore offerta di viaggio in termini di logistica e prezzo. Beepry S.r.l. ha generato più di diecimila prenotazioni da gennaio 2016, e visto il successo è nata anche una App, che porta il nome di Tripoow, che rispetto al sito fa ancora di più: tramite geolocalizzazione basta poi inserire la somma a disposizione e in un attimo vengono visualizzate le migliori tariffe delle compagnie aeree che permettono di andare anche dall’altra parte del globo. E’ un po’ come far girare un mappamondo e decidere la propria destinazione puntando il dito, solo in versione 2.0.

 



 

Una volta definita la località da raggiungere, è importante munirsi di guide per sapere dove andare e cosa vedere. Oppure si può evitare la classica posa da turista che si volta da destra a sinistra da sinistra a destra per capire se la strada imboccata è quella giusta, affidandosi ad un Local Friend facilmente reperibile su guidemeright.com, marketplace web e mobile fondato da Luca Sini, Andrea Zini e Pietro Pirino. Con Guide me Right, da Guest ci si mette in contatto con una persona del luogo di vacanza, il Local Friend, e ci si fa portare alla scoperta del meglio che il posto propone. A oggi gli iscritti al sito sono più di quindicimila e i local friend, che ricevono recensioni online e compensi in base al tempo che dedicano all’amico forestiero, quasi settecento.

 

Ci pensano gli altri

 

Gli amici si trovano però anche strada facendo, e l’hanno capito Alessandro Zocca ed Emanuele Gaspari che si sono ispirati al car sharing per realizzare GoGoBus, start up del 2015 che a oggi ha registrato ventottomila richieste, volta a chi vuole viaggiare condividendo il mezzo: su gogobus.it si possono proporre itinerari (per ora in Italia, Spagna e Portogallo) o aggregarsi ad altri viaggiatori, e se si raggiunge un minimo di diciannove partecipanti l’autobus messo a disposizione dalla società tramite agenzie di noleggio viene confermato. Naturalmente più si è a bordo meno si paga. Per chi ha esigenze particolari e vorrebbe passare le sue vacanze senza stress in strutture accessibili, ottime soluzioni arrivano da Bookingbility, idea di Annalisa Riggio, Giuseppe Sciascia e Aurelio Buglino nata allo Startup weekend tourism di Palermo 2015. Si tratta di una piattaforma di prenotazione in tempo reale di ambienti adatti ad ospitare persone disabili. Hotel e B&B possono registrarsi gratuitamente su Bookingbility.com, di conseguenza i viaggiatori trovano rapidamente e senza intermediari alloggi del tutto idonei alle loro esigenze.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi