cerca

Perché l’Italia del rugby non vince

Cambiano gli uomini, restano le sconfitte. Le ragioni di un declino e quelle per sperare in una rinascita

9 Febbraio 2020 alle 06:03

Perché l’Italia del rugby non vince

foto LaPresse

Ora non li vuole più nessuno, non se li piglia più nessuno. Prima le birre, il Terzo Tempo, l’etica, i valori, i bambini buoni contro quelli cattivi e cafoni del calcio, il manicheismo ovale come unica regola e ora lo scherno quando non proprio l’indifferenza. Gli Azzurri del rugby sono passati all’incasso della ventitreesima sconfitta di fila nel Sei Nazioni, il torneo tanto sognato che ora è diventato un incubo. Cambiano gli allenatori, cambiano gli uomini e non cambiano i...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi