cerca

il foglio sportivo

Il nuovo bivio di Sebastian Vettel

Che il pilota della Ferrari sia in difficoltà è un fatto, che continui la sua discesa agli inferi è una supposizione. C’è però il sospetto che sul tedesco esista un pregiudizio: ha vinto più di quanti fossero i suoi meriti

22 Settembre 2019 alle 06:06

Il nuovo bivio di Sebastian Vettel

foto LaPresse

Nemmeno se fosse candidato al Premio Nobel per la pace Sebastian Vettel potrebbe sinceramente godere dei successi di Charles Leclerc. Esiste un limite umano anche alla concordia, e siccome il tedesco è per certo persona a modo, è comprensibile che stia rosicando assai. Il tema ora si è spostato. Il monegasco ha i quarti di nobiltà per far sperare in un lungo e possibilmente felice matrimonio con la Ferrari. Vettel invece rischia di infilarsi in una galleria senza vento e...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • carlo.trinchi

    22 Settembre 2019 - 22:10

    Vettel è un grande e lo ha sempre dimostrato. Ha fatto una gara impeccabile. È ancora un numero uno del firmamento della F1. Meglio un problema tra grandi perché uno non basta. Onore al merito e alla fine della “sfiga”.

    Report

    Rispondi

Servizi