cerca

Fortissimamente volley

Dopo un grande Mondiale, la serie A. Perché le vittorie della pallavolo femminile non sono un caso

20 Ottobre 2018 alle 06:00

Fortissimamente volley

Paola Egonu, opposto della Nazionale di volley femminile, durante la semifinale contro la Cina (foto LaPresse)

Siamo pur sempre un popolo di eroi. Capaci di gesti eclatanti, ma decisamente più a nostro agio quando si tratta di portare in trionfo il paladino di turno. E così venne il giorno che l’Italia, all’improvviso, si accorse di Paola Egonu. Originaria di Cittadella, classe 1998, 189 centimetri di altezza, Egonu è una delle ragazze della Nazionale femminile di volley arrivata in finale ai Mondiali che si sono svolti in Giappone (oggi sabato 20 ottobre, alle 12.40, la finale per...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi