L'occasione della Lazio e il software di Pallotta. Il sabato nel pallone

Il Napoli contro la Roma cerca di tenere a distanza la Juventus che se la vedrà con i biancocelesti. Quello che c'è da sapere sugli anticipi della 27esima giornata di serie A

3 Marzo 2018 alle 06:00

SPAL-BOLOGNA

(sabato ore 15, arbitro Rocchi di Firenze)

 

Da ragazzini Paloschi e Destro erano la speranza di due grandi vivai, Milan e Inter. Segnavano assai (vincendo una volta a testa la classifica marcatori tra i Primavera), entrando regolarmente nell'elenco dei predestinati. La realtà ha invece detto altro, tra scelte sbagliate e infortuni noiosi. Oggi Spal e Bologna affidano loro i propri destini, maggiormente la prima, impegnata nella lotta per non retrocedere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • luigi.desa

    03 Marzo 2018 - 15:03

    Sganasciamoci dalle risa. Nel chiacchiericcio settimanale i giornalisti sportivi più forbiti raccontano che la Giuve ha due squadre ,forse più,ma a fine settimana vanno in tivvù e se il massaggiatore della Giuve ha il raffrddore tutto il gota pennivendolo sportivo corre tutto al capezzale della Giuve. Oggi la Giuve ha calciatori di rango super e la più sega sarebbe il meglio di ogni altra squadra. Allegri non ha nulla da insegnare ai suoi ,è un C.T. che dice andate e vincete, ma il gioco è tra la bruttezza e il catenaccio.Dopo fatto un misero gol tutti indrio a proteggerlo la super squadra. Forse Allegri o chi per lui dovrebbe andare a Monaco a assistere agli allenamenti del Bayern o chiedere nottetempo consigli ad Ancelotti. Con Higuain in testa ha un volume di fuoco che ogni partita dovrebbe terminare almeno a 3 gol forse più invece pare portare la croce e cantare e i media a fare il coro greco.

    Report

    Rispondi

Servizi