Consigli (non richiesti) a Carlo Ancelotti

Gentile Ancelotto, Lui l’ha chiamato così e anche questo è segno del tempo che passa, vorrei che si sentisse sentimentalmente libero e niente affatto grato così da non accettare di tornare da noi: quello che è, lo deve solo a se stesso.

25 Maggio 2015 alle 17:23

Consigli (non richiesti) a Carlo Ancelotti

Gentile Ancelotto, Lui l’ha chiamato così e anche questo è segno del tempo che passa, vorrei che si sentisse sentimentalmente libero e niente affatto grato così da non accettare di tornare da noi: quello che è, lo deve solo a se stesso. Vive in una splendida città, in una casa per dirla con Briatore da sciogno, si è risposato con una signora che mi dicono magnifica e upper class, il che non guasta mai: dopo Florentino Perez, ancora le va di fare politica con l’altro presidente, aridanga, più titolato al mondo? Tanti e in campi diversi sono tornati indietro: che io sappia si sono salvati solo Mourinho e Liz Taylor. Veda un po’.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi