cerca

Traffico di Influencer

La rivoluzione dei like, il corso populista di Instagram, il futuro senza quattrini di TikTok. Ma si può ancora trasformare in oro (e in un lavoro) l’algoritmo di un social? Nomi e idee. Viaggio contromano nelle case dei guru italiani, tra predoni, stories e incredibili opportunità

4 Novembre 2019 alle 09:44

Traffico di Influencer

L'influencer "Ai_cosplay" posa al "Supercandy Pop-Up Museum Vol. 2", un museo interattivo a Colonia, in Germania, che offre sfondi fotografici per i social

Grande è lo scompiglio sotto il cielo di Instagram: l’allarme arriva in contemporanea da Novedrate e da New York: nella località brianzola la università telematica eCampus ha da poco lanciato un corso di laurea per influencer, e lo sdegno è immediatamente esploso nel paese (nel senso dell’Italia, non di Novedrate); nel frattempo però il prestigioso New York Magazine annuncia con toni altrettanto ansiosi che gli influencer sono finiti. Dove sta la verità? A Novedrate o a New York? L’Italia è...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Michele Masneri

Michele Masneri è bresciano e vive prevalentemente sull’alta velocità tra Roma e Milano. Scrive schizofrenicamente di cultura, società e architettura. Come molti italiani ha scritto un romanzo, si intitola "Addio, monti", non c'entra con l'ex premier, ed è edito da minimum fax. Usciranno presto in volume i suoi reportage dalla Silicon Valley, dove è stato inviato per questo giornale.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Giulia_G

    05 Novembre 2019 - 11:13

    Ritiro il mio commento precedente: come spiegato nell’articolo, il numero di “like” lo vedo perché abito all’estero. Mi sa tanto che, ormai, io sia, cognitivamente parlando, in età da vaccino anti-influenzale, più che da marketing influenzale. ;-)

    Report

    Rispondi

  • Giulia_G

    05 Novembre 2019 - 10:59

    ”Come tutti sanno, da qualche mese sotto ogni foto o video non è più visibile il numero dei ‘mi piace’ che quel contenuto ha ottenuto: solo l’utente che lo ha pubblicato può avere accesso a tale informazione.” Che strano: io il numero dei “like” assegnati agli altrui post su Instagram lo vedo ancora benissimo. Ho invece letto che sarebbe Twitter (che non uso) ad aver nascosto il numero dei “like”...

    Report

    Rispondi

Servizi