cerca

I santissimi peccatori

Grondano carineria e pure molestie. Così dietro le ong si nascondono bande di furboni che incolpano l’occidente e Israele

18 Febbraio 2018 alle 06:00

I santissimi peccatori

Foto LaPresse

In un occidente secolarizzato, le organizzazioni non governative sono i nuovi dèi, i santi laici del nostro tempo, i paladini della big society che ci sommergono di benevolente beneficenza e delle mirabilia offerte da questi virtuosi di professione in piena levitazione morale. Due diligence? Figuriamoci, il loro è filantrocapitalismo. Intoccabili, i nuovi santi, mica come i sacerdoti della chiesa cattolica, messi in ginocchio da inchieste di stampa e tv ed esposti al pubblico ludibrio.   Eppure, gli ultimi mesi sono...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • luigi.desa

    19 Febbraio 2018 - 10:10

    La Ong qua, la ong là . Qualcosa di indefinito classificato per definizione il bene .Mai una faccia. Mai un nome e il tagliando di una retribuzione.Una guazza per furbi. E da ultimo mercanti di schiavi nel Mediterraneo.

    Report

    Rispondi

  • Silvius

    18 Febbraio 2018 - 10:10

    La gogna mediatica, novella versione del processo di piazza, è assolutamente incivile. Ma se anche il clero comincia a subirla questo significa solo che il clero ha smesso di essere intoccabile, bene se toccabili lo diventano anche gli altri aspiranti santi, di qualsiasi credo religioso o politico siano. La beneficenza è un business, e questo è disgustoso, anche se tutti abbiamo da pagare l’affitto. Nella mia vita ho raccolto cifre anche molto consistenti per le mie finanze, ma sempre e solo se sapevo esattamente per cosa, per chi e da chi sarebbero state spese. Caro Meotti, Lei ha ragione, quello che dice è sacrosanto, ma non è né coerente né rigoroso: perché non fa le pulci ai bilanci delle associazioni religiose? Che non sono esenti dagli scandali sessuali nemmeno loro, mi pare. Quindi smettiamola: al mondo ci sono persone serie e persone disoneste indipendentemente dal fatto che sia o meno religiosa.

    Report

    Rispondi

Servizi