cerca

Il potere del debito

Siamo arrivati a 164 trilioni di debito globale

24 Maggio 2018 alle 16:15

Chi nutrisse dubbi sull'autentico potere del nostro tempo - l'abilità a cumulare debiti - potrebbe superarli osservando che gli Stati Uniti detengono 48,1 dei 164 trilioni di debito globale. Ma anche l'identità del secondo classificato, ossia la Cina, conferma il sospetto. I cinesi ormai competono con gli Usa su tutto, dai brevetti scientifici al dominio sui mari, figuriamoci se si facevano mancare i debiti. Badate però a non ingannarvi. Se bastasse far debiti noi italiani saremmo fra i poteri forti, godendo del privilegio del terzo debito pubblico mondiale dopo quello di Usa e Giappone, e soprattutto essendo bene intenzionati a farne ancora. Purtroppo però non basta far debito. Bisogna anche sostenerlo. Chi riesce riceve il marchio del potere. Gli altri quello della disgrazia.

Maurizio Sgroi

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Giovanni

    25 Maggio 2018 - 09:09

    Seguito il precedente post. Il debito italiano è per due terzi in mani italiane e per un terzo in mani straniere. Non è un male che una parte di debito sia in mani straniere perchè ci tutela o in teoria ci dovrebbe tutelare se faremo i bravi ragazzi. E dunque qual'è la cosa importante da fare per portare al pareggio il nostro debito? Produrre di più. E risparmiare sulle spese correnti ma inutili? Serve solo a rendere più accettabile il nostro sistema ma per quanto riguarda il pareggio del debito serve a ben poco. Quindi qualsiasi governo deve sopratutto avvantaggiare in vari modi (miglioramento del sistema scolastico e universitario, trasporti e infrastrutture moderne, sistema e cuneo fiscale vantaggioso, ecc.) la produttività del paese. Solo questo può farci vivere più tranquilli e ci può riportare fra i maggiori paesi.

    Report

    Rispondi

  • Giovanni

    25 Maggio 2018 - 08:08

    Non vorrei sbagliare ma in realtà il debito pubblico americano si aggira intorno ai 21 miliardi di dollari che è senz'altro un debito pesante ma la produzione industriale si aggira intorno ai 20 e passa miliardi di dollari e quindi il "famoso" rapporto debito/Pil è praticamente alla pari. Quello che in teoria sta veramente male è il Giappone che ha un debito di circa 12 miliardi di dollari e un Pil di quasi 5 miliardi di dollari. Ma il Giappone ha un asso nella manica: il suo debito è quasi interamente in mani giapponesi (banche, imprese e comuni cittadini). Germania, Francia e Italia hanno un debito pubblico simile: circa 2miliardi e mezzo di dollari .Ma... ecco il dato realmente importante, la Germania ha un Pil strabordante di 3miliardi e mezzo di dollari, la Francia ha un Pil praticamente uguale al suo debito, quindi il suo rapporto è praticamente zero, mentre l'Italia produce per soli 1 miliardo e 852 miliardi di dollari e ci mancano circa 650 miliardi di dollari per pareggiare

    Report

    Rispondi

  • Skybolt

    24 Maggio 2018 - 16:04

    Diciamo che chi ha e fa debito nella propria valuta, lo sostiene. Chi in una valuta estera, è inguaiato. Dei primi tre, due sono in questa situazione, n'est pas?

    Report

    Rispondi

Servizi