cerca

Filosofeggio dunque sono

Filosofeggio dunque sono

Il blog di Davide D'Alessandro

Giacomo Marramao,come mettere al mondo il mondo

Giacomo Marramao

A colloquio con il filosofo calabrese, allievo di Garin. Da Schmitt all’Europa, da Hegel alla globalizzazione, dall’identità al potere, dal consumo all’autorità, dalla tecnica al compito della filosofia: “Siamo esecutori fallimentari delle promesse rivoluzionarie del Novecento. Occorre liberarsi dall’alibi dell’oggettività mettendo al centro noi stessi: il fattore oggettivo soggettività”

Commenta

Umberto Curi,le parole che curano

Umberto Curi

Umberto Curi,
le parole che curano

Il filosofo italiano ci parla dell’irriducibilità al consumo della filosofia, della passione, della morte, della guerra, dei maestri e dei giovani. E dell’Europa, “destinata a realizzarsi – tramontando”

Commenta

Natalino Irti,il diritto e la filosofia

Natalino Irti

Natalino Irti,
il diritto e la filosofia

L'insigne giurista italiano, attento lettore dei grandi filosofi, avverte: "I giuristi, che maneggiano nel lavoro quotidiano concetti come ‘storicità’ ‘ordine’ ‘effettività’, hanno urgente bisogno di filosofia. Ne va del rigore e chiarezza di pensiero intorno ai fondamenti". La lezione di Kelsen e Schmitt, l'opera di Croce, il dialogo con Severino, la Collana "Krisis" diretta con Cacciari

Commenta

Michele Ciliberto,la “pazzia” machiavelliana

Michele Ciliberto

Michele Ciliberto,
la “pazzia” machiavelliana

Lo studioso napoletano ci parla di Giordano Bruno e del Segretario fiorentino, al quale ha dedicato il suo ultimo libro: “Li ho amati entrambi perché hanno lottato contro l’abitudine e i sensi comuni, sono stati l’uno e l’altro costruttori delle libertà dei moderni. A Machiavelli oggi chiederei di riflettere sulla crisi del mondo e di individuare una soluzione ‘pazza’ per poterne uscire. Sono persuaso che sarebbe perfettamente in grado di farlo”.

 

Commenta

Vincenzo Vitiello,la filosofia come abito di vita

Vincenzo Vitiello

Vincenzo Vitiello,
la filosofia come abito di vita

Il filosofo napoletano attraverso Heidegger e Nietzsche, Kant e Benjamin, Hegel e Croce, Vico e Spaventa, de Giovanni e Severino, Europa e Cristianesimo, fenomenologia, topologia e poesia. Tra grandi libri e grandi pensatori, la riflessione su una disciplina che non è una scienza, ma molto di più. Il suo verbo non è essere, bensì dovere

Commenta

La notte del Getsemanie il giorno che viene

Massimo Recalcati ed Enzo Bianchi

La notte del Getsemani
e il giorno che viene

L’ultimo libro di Massimo Recalcati, edito da Einaudi, è una riflessione che prima invita e poi impone a fare i conti con la nostra notte, la notte dell’incertezza, dell’angoscia, del terrore. È un libro che richiama l’essere una porta, una porta stretta da cui è inevitabile passare per generare nuova vita

Commenta

Jacques Lacan,passato presente futuro

Jacques Lacan. Foto di Fausto Giaccone

Jacques Lacan,
passato presente futuro

Arriva in Italia, edito da Mimesis, il dialogo di qualche anno fa tra Alain Badiou ed Élisabeth Roudinesco sull’opera geniale del noto psicoanalista francese. Non è soltanto una profonda riflessione sul suo lascito, ma anche un gesto d’amore verso una disciplina, la psicoanalisi, sempre al centro di attacchi indiscriminati

Commenta

Carlo Sini,la vita in noi

Carlo Sini

filosofeggio dunque sono

Carlo Sini, la vita in noi

I libri del filosofo bolognese, allievo di Enzo Paci, attraversano gli ultimi decenni lasciando segni indelebili e ricordandoci che la verità sta sempre nella relazione. Il “suo” Spinoza è diventato il nostro, la misura del filosofare senza cedere mai alle tentazioni modaiole

Commenta

Sergio Givone,l’infinito filosofare

Sergio Givone

Sergio Givone,
l’infinito filosofare

La lezione di Kierkegaard e Dostoevskij, la tesi di Pascal e le rappresentazioni di de Chirico, la morte di Dio e l’importanza della religione, il nichilismo, il pensiero tragico e l’ultima parola sulle cose …ultime: la riflessione del filosofo piemontese sui temi centrali dell’esistenza,  richiamando i libri che ha scritto e quelli ancora da scrivere

Commenta

Salvatore Veca,l’importanza della filosofia

Salvatore Veca

Salvatore Veca,
l’importanza della filosofia

Maestro nella riflessione acuta su ciò che non si lascia accostare con superficialità, da molti anni lavora ai prolegomeni di una teoria della giustizia globale. Per gettar luce sulla natura del problema e per tentare una soluzione, la sua indagine si avvale della tensione fra l’esplorazione di connessioni e la coltivazione di memorie

3commenti

Franco Ferrarotti,la società irretita

Franco Ferrarotti

Franco Ferrarotti,
la società irretita

Dall’ultimo libro del grande sociologo italiano emergono gli uomini vuoti, eterni spettatori, resi passivi, defraudati dalla vera conoscenza, dalla miglior conoscenza che resta il rapporto faccia a faccia. Impietosa analisi sul valore strumentale della tecnica, sull’assenza della politica, sulla precarietà della sociologia, sulla necessità di ricordare, di preservare la memoria, che costituisce l’essenza della presenza umana nel mondo

2commenti

Più Visti

Seguici su Flipboard

Multimedia

Servizi