cerca

Pensare una società con la scuola ridotta al minimo

Vincent Van Gogh, "La ronda dei carcerati" (olio su tela, 1890)

Non riusciamo più a concepire altre modalità di diffusione del sapere. Un libro di Ivan Illich

Commenta

Quel mercurio letterario che fu Italo Calvino

Una fogliata di libri

Quel mercurio letterario che fu Italo Calvino

Come il metallo liquido, lo scrittore non si rompe mai ma può infrangersi in mille sfere inafferrabili, tra virtuosismo stilistico e sostanza letteraria

Commenta

La domanda che ci resta dopo l’indigesto Novecento

Dal romanzo "Il falcone maltese" di Dashiell Hammett, John Huston trasse il film "Il mistero del falco", capostipite del genere noir

una fogliata di libri

La domanda che ci resta dopo l’indigesto Novecento

Indagare quale sia davvero il rapporto definitivo tra l’individuo e la Storia. Perché siamo sempre innocenti al cospetto dei ricordi, ma la vita non sono i ricordi, e la vita quasi mai la pensa così

1commento

Il tarlo della verità che mai abbandonò Dino Buzzati

Elaborazione grafica Il Foglio

Il tarlo della verità che mai abbandonò Dino Buzzati

Nel secolo del realismo ideologico, dove a prevalere fu la linea gaddiana dell’espressionismo narrativo, Buzzati saltò agli occhi come una mosca bianca da schiacciare: troppo visionario, troppo fiabesco

Commenta

Gli scrittori-tribuni non sono più quelli d’un tempo

Roma, Michela Murgia al Liceo Virgilio occupato (LaPresse)

Gli scrittori-tribuni non sono più quelli d’un tempo

Da decenni manca una lingua comune, quella che permetteva a Pasolini e Sanguineti di litigare capendosi. Antidoti all’omologazione editoriale

2commenti

Il filo rosso che sempre unì Maria Bellonci alla Storia

Elaborazione grafica di Enrico Cicchetti

Una fogliata di libri

Il filo rosso che sempre unì Maria Bellonci alla Storia

Piccole grandi rivoluzioni nel cuore del romanzo storico

Commenta

La memoria non sta ferma È fatta per svanire, sempre

La memoria non sta ferma È fatta per svanire, sempre

C’è una poesia di Wislawa Szymborska intitolata “La fine e l’inizio” che spiega questa sconfitta e che racconta di come, dopo una guerra, ci si debba dar da fare per ripulire, spingere le macerie ai bordi delle strade

Commenta

Preparatevi, perché presto la poesia sarà un reato

Una fogliata di libri

Preparatevi, perché presto la poesia sarà un reato

Abbiamo sempre più bisogno di parola e scrittura, ma abbiamo fatto fuori quella che per rango e valore ne era la somma. La sua morte non è stata accidentale, ma volontaria, studiata a tavolino

1commento

Lo Scrittore Romano secondo Juan R. Wilcock

Juan Rodolfo Wilcock nacque a Buenos Aires nel 1919 e morì a Lubriano nel 1978

Una fogliata di libri

Lo Scrittore Romano secondo Juan R. Wilcock

Un viaggio nella Roma decadente dell'intellettuale che riuniva in sé gli spiriti di Averroè, di Schwob e di Petrolini

Commenta

La memoria come metodo. L’ossessione di Lalla Romano

Graziella Romano, detta Lalla (elaborazione grafica Il Foglio)

Una fogliata di libri

La memoria come metodo. L’ossessione di Lalla Romano

Da “La penombra che abbiamo attraversato” a “Ritorno a Ponte Stura”, scrittrice prolifica e grande narratrice per immagini, oltre che per parole

Commenta

No, la letteratura non rende per forza migliori

Leonid Pasternak, La passione della creazione

No, la letteratura non rende per forza migliori

Perché scrivo? Non lo so. Ma comincerei col dire che esiste una componente di vizio

Commenta

Più Visti

Multimedia

Servizi