cerca

Lo scrittore che raccontava la Pazzia dal suo manicomio

L’universo letterario di Tobino viaggia di pari passo con quello più intimo, personale, in un gioco di intrecci che prevede la combinazione parallela della sua carriera di psichiatra con quella di scrittore

Commenta

Il senso vivo del Ricordo del commissario Ricciardi

La nave "Toscana" lascia il porto di Pola, passata alla Yugoslavia titina. Era il 1947

una fogliata di libri

Il senso vivo del Ricordo del commissario Ponzetti

Il protagonista della "Vendetta di Oreste" si fa venire incontro luoghi di Roma che pochi guardano e molti addirittura ignorano, come il Villaggio giuliano-dalmata

Commenta

Bunin è un regalo per noi lettori superstiti (ma forti)

Vasilij Vasil'evic Kandinskij, prime sperimentazioni del 1908

una fogliata di libri

Bunin è un regalo per noi lettori superstiti (ma forti)

"Il villaggio" è un capolavoro vero, dando alla parola capolavoro il significato etimologico e non quello da social

 

Commenta

Bigongiari fu vero maestro nell’illusorio Novecento

Piero Bigongiari (elaborazione grafica Enrico Cicchetti)

Bigongiari fu vero maestro nell’illusorio Novecento

Il poeta toscano intese la letteratura come gesto naturale, alla stregua dei suoi amati pittori del Seicento diede rilevanza prima alla pratica e alla bottega, agli allievi da forgiare e alle amicizie da coltivare

Commenta

La verità, alla fine, è solo questione d’intensità

Una fogliata di libri

La verità, alla fine, è solo questione d’intensità

Sacks sa farci vedere che non c’è alcuna differenza tra le intuizioni sussurrate dalle Muse e il barbone che borbotta e dondola a un angolo della strada

Commenta

Pensare una società con la scuola ridotta al minimo

Vincent Van Gogh, "La ronda dei carcerati" (olio su tela, 1890)

una fogliata di libri

Pensare una società con la scuola ridotta al minimo

Non riusciamo più a concepire altre modalità di diffusione del sapere. Un libro di Ivan Illich

2commenti

Quel mercurio letterario che fu Italo Calvino

Una fogliata di libri

Quel mercurio letterario che fu Italo Calvino

Come il metallo liquido, lo scrittore non si rompe mai ma può infrangersi in mille sfere inafferrabili, tra virtuosismo stilistico e sostanza letteraria

Commenta

La domanda che ci resta dopo l’indigesto Novecento

Dal romanzo "Il falcone maltese" di Dashiell Hammett, John Huston trasse il film "Il mistero del falco", capostipite del genere noir

una fogliata di libri

La domanda che ci resta dopo l’indigesto Novecento

Indagare quale sia davvero il rapporto definitivo tra l’individuo e la Storia. Perché siamo sempre innocenti al cospetto dei ricordi, ma la vita non sono i ricordi, e la vita quasi mai la pensa così

1commento

Il tarlo della verità che mai abbandonò Dino Buzzati

Elaborazione grafica Il Foglio

Il tarlo della verità che mai abbandonò Dino Buzzati

Nel secolo del realismo ideologico, dove a prevalere fu la linea gaddiana dell’espressionismo narrativo, Buzzati saltò agli occhi come una mosca bianca da schiacciare: troppo visionario, troppo fiabesco

Commenta

Gli scrittori-tribuni non sono più quelli d’un tempo

Roma, Michela Murgia al Liceo Virgilio occupato (LaPresse)

Gli scrittori-tribuni non sono più quelli d’un tempo

Da decenni manca una lingua comune, quella che permetteva a Pasolini e Sanguineti di litigare capendosi. Antidoti all’omologazione editoriale

2commenti

Il filo rosso che sempre unì Maria Bellonci alla Storia

Elaborazione grafica di Enrico Cicchetti

Una fogliata di libri

Il filo rosso che sempre unì Maria Bellonci alla Storia

Piccole grandi rivoluzioni nel cuore del romanzo storico

Commenta

Più Visti

Multimedia

Servizi