Nostalgia e convalescenza all'alba del boom

Un'immagine di piazza San Carlo a Torino agli inizi degli anni '60 (foto LaPresse)

Rileggere i romanzi brevi o racconti lunghi dei plumbei anni Cinquanta sullo sfondo di una Torino di nebbia, bitume e ruggine

Commenta

Meno si legge e più si scrive. Ahinoi

Meno si legge e più si scrive. Ahinoi

Per essere classificati come lettori forti, è ormai sufficiente aver gettato un’occhiata all’etichetta di un barattolo di conserva nell’ultimo anno solare

Commenta

Scoperte illuminanti in seconda lettura

Walter Siti (foto LaPresse)

Scoperte illuminanti in seconda lettura

Rileggere, a dibattito freddo, “Bruciare tutto” di Walter Siti

Commenta

Lezioni dal passato pre-informatico

Foto Eelke via Flickr

Lezioni dal passato pre-informatico

“The enormous radio”, un vecchio racconto di John Cheever che descrive perfettamente il sentimento diffuso dai social

Commenta

Annotare Bolaño, Wallace, Carrère

David Foster Wallace (foto LaPresse)

Annotare Bolaño, Wallace, Carrère

Brani narrativi eleggibili a sintomi di un tempo in cui una cronaca sempre più sanguinosa ha come rovescio una realtà virtuale sempre più invadente e fantasmatica

1commento

Che godimento, la spietata Annie Ernaux

Annie Ernaux

Che godimento, la spietata Annie Ernaux

“Il posto” e “Gli anni”, per sentire, netta, “l’impressione del mondo”

Commenta

La grande domanda di Nabokov

Vladimir Nabokov

La grande domanda di Nabokov

Un artista di questa statura ci costringe a domandarci se dagli anni Trenta la forma romanzo non sia divenuta qualcosa di simile a una superstizione

Commenta

Note sul destino degli studi umanistici

Foto Pixabay

Note sul destino degli studi umanistici

La (sovra) struttura accademica costringe lo spirito dentro barattoli burocratico-formali e pseudoteorici sempre meno coerenti con l’oggetto studiato

Commenta

Dicono che quello scrive bene? Diffidate

Una scena di "Misery non deve morire", film del 1990 diretto da Rob Reiner, tratto dal romanzo di Stephen King (1987)

Dicono che quello scrive bene? Diffidate

La lingua si storpia, si torce, si ferisce e cicatrizza, rinasce, si reinventa, partecipa del proprio tempo e non sarà mai definitiva

1commento

Il grande perito letterario Pontiggia

Giuseppe Pontiggia (foto LaPresse)

Il grande perito letterario Pontiggia

Col suo illuminismo democratico ha eluso sia gli esoterismi sia le mode editoriali, per puntare su un artigianato cordiale che implica l’accountability della parola

Commenta

La verità, l'uomo e la finestra aperta sul cuore

La verità, l'uomo e la finestra aperta sul cuore

Il tema della verità è al centro di “Maschere della verità. Il pensiero figurato dal Medioevo al Barocco”, un libro di Mario Andrea Rigoni uscito da poco per Carocci

Commenta

Più Visti

Multimedia

Servizi