Non solo monnezza

Giuseppe Fantasia

Il party Dolce Vita a Cinecittà con il principe Harry, Meghan Markle e la “sobria” Ivanka Trump. Abiti e cosce

Gianicolo in tilt, sai che novità, con tre tir carichi di fiori e addobbi diretti a Villa Aurelia, scelta dalla fashion designer Misha Nonoo e dal magnate del petrolio Michael Hess per il loro blindatissimo matrimonio. Con un volo di linea che fa tanto “siamo vicino alla gggénte”, arrivano Harry e Meghan Markle, lui in smoking, lei con un lungo di Valentino. Dopo la cerimonia, tutti a Cinecittà per un super party a tema Dolce Vita. Tra luci fin troppo soffuse e un numero inverosimile di bodyguards, riconoscere gli invitati è quasi più complicato che veder riaperta la stazione della metro Barberini, ma la “sobrietà” di Ivanka Trump ci illumina. Ci sono anche Paul McCartney, Orlando Bloom, Kate Perry, Beatrice e Eugenie di York sempre più sorellastre di Cenerentola, un’immagine che dimentichiamo grazie alle gambe chilometriche della modella Karlie Kloss, alla simpatia di Lady Gaga e all’eleganza vera di Rania di Giordania. Tornati in centro, c’è la festa inaugurale del nuovo Hotel de la Ville by sir Rocco Forte. Tema: Rock Romance con invitati in tuxedo rivisitato circondati da dame e cavalieri con parrucche e make up del’700, musica, cibo e drink, tra cui un negroni ai friggitelli. Tutto è concesso, siamo a Roma, e la conferma è la sindaca Raggi che arriva vestita da ufficio. Al Chiostro del Bramante, Patrizia De Marco e le sue figlie Natalia, Laura e Giulia, organizzano mostre (Bacon/Freud) e parties di gran gusto molto amati da Maria Sole Tognazzi, Luca Tommasini e Alessandro Preziosi. Il colore della vita? Per Lorenza Bonaccorsi è il blu, quello dei suoi occhi e dell’abito che indossa al cocktail organizzato per la nomina ai Beni e alle Attività Culturali nella casa/archivio Gaetano Novelli dalla signora Giovanola (inseparabile dal gatto Tiberio) e da suo figlio Ivan. “Chi ha voglia di rischiare deve farlo senza pentirsene”, ricorda la neo sottosegretaria, “e chi resta indietro non deve essere mai lasciato solo”. Chapeau!

Di più su questi argomenti: