cerca

“Metteremo a posto i marciapiedi a Ostia”, promette Di Pillo

“Avere un polo didattico qui sul nostro litorale è una opportunità straordinaria per rivalutare tutta la città". Intervista al presidente del X Municipio

21 Ottobre 2018 alle 06:08

“Metteremo a posto i marciapiedi a Ostia”, promette Di Pillo

Foto Imagoeconomica

Roma. “E certo che siamo contenti: per Ostia il Politecnico del Mare è una notizia bellissima. E anche per questo ci siamo attivati immediatamente, dando il massimo del contributo che ci era possibile offrire. Abbiamo anche organizzato corsi di orientamento nelle scuole superiori del luogo, per far conoscere la novità a tutti i ragazzi”. Giuliana Di Pillo ostenta la sua contentezza: “Avere un polo didattico qui sul nostro litorale è una opportunità straordinaria per rivalutare tutta la città di Ostia”, dice la presidente del X Municipio, 230.000 abitanti, eletta col Movimento 5 stelle nel novembre scorso.

 

E va bene la contentezza, Di Pillo. Ma bisogna sistemare i marciapiedi davanti la sede del dipartimento d’Ingegneria del mare.

“Lo so bene, sì”.

 

E l’illuminazione, pure. E la segnaletica stradale: manca anche quella.

“Guardi, non ci faccia l’elenco: lo conosciamo già bene. Tutti interventi che dobbiamo sicuramente mettere in preventivo. Stiamo studiano il modo per mettere dei fondi specifici a bilancio”.

 

Indichi una scadenza: facciamo il nodo al fazzoletto.

“Il prima possibile, nel limite di quel che ci è possibile fare. Stiamo facendo ora il bilancio per il 2019, e cercheremo di inserire un finanziamento a tutti questi progetti”.

 

Anche i trasporti pubblici sono un po’ carenti.

“Metro e pullman non sono di nostra competenza. Ma faremo il massimo per intercedere presso il Comune e la Regione affinché agiscano per il bene degli studenti”.

 

Il Campidoglio vi darà una mano, per sostenere questa iniziativa?

“Credo proprio di sì”.

 

Ha colpito un po’, l’assenza della sindaca alla cerimonia d’inaugurazione.

“Io quando vengo invitata, partecipo sempre. A rappresentare il municipio c’ero io, in ogni caso”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi