cerca

Calenda e gli "affari di famiglia" di casa Raggi

Il ministro ironizza su un’intervista al sindaco, e gli risponde il marito Andrea Severini

5 Aprile 2018 alle 15:22

Calenda e gli "affari di famiglia" di casa Raggi

Andrea Severini con Virginia Raggi (foto LaPresse)

Era forse già abbastanza singolare che la sindaca di Roma, dopo quasi due anni passati in Campidoglio a governare, ancora chiedesse poteri speciali, anzi, come ha detto ieri lei stessa in un’intervista a Davide Desario su Leggo “super poteri”.

 

Ed era certamente singolare la polemica twittarola con il ministro Carlo Calenda, che aveva aperto un tavolo per lo sviluppo industriale della città, un progetto saltato anche per divergenze caratteriale tra lui e la sindaca (al loro primo incontro Raggi guardò Calenda, che tentava un amichevole “tu”, dicendogli, all’incirca: “Mi dia del lei”). E insomma tutta questa vicenda, che si trascina da mesi, aveva già spiccati tratti da commedia all’italiana. Pur nel dramma di una città che sprofonda di monnezza.

 

 

Tuttavia che per conto di Virginia Raggi rispondesse su Twitter, al ministro spiritosamente polemico, il marito Andrea Severini, ecco questo ha superato ogni fantasia e ogni ipotesi surreale. Quale altro paese, quale altra città, è in grado di offrire ai suoi cittadini uno spettacolo così mirabilmente gratuito, puro teatro? 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Giovanni

    05 Aprile 2018 - 18:06

    Certo che in due anni la Raggi è davvero molto invecchiata. La foto in testa all'articolo la ritrae irriverentemente piena di rughe e la pelle avvizzita. Dopo tutto, malgrado le sue incapacità di governo, mi fa un po' pena.

    Report

    Rispondi

Servizi