cerca

Preti sposati

Davanti a una zuppa di cavolo troppo salata si fanno ipotesi sulla sorpresina del Papa in arrivo dopo Pasqua

25 Febbraio 2018 alle 06:10

Preti sposati

Concistoro per la creazione di 5 cardinali del 28 giugno 2017 (foto LaPresse)

E mamma mia!”, sbotta il vegliardo cardinale – “posso scrivere vegliardo o s’offende?” “Vada pure, l’importante è che non scriva corpulento” – seduto all’angolino del ristorantino zona Piazza della Città Leonina, qualche giorno fa. Eminenza, che succede?, chiedo subito, pensando che anche lui fosse iracondo per le notizie in arrivo dalla Cina sull’accordo pronto alla firma tra Bergoglio e Xi Jinping. “No, è che c’è troppo sale in questa zuppa”, risponde lui mentre gira e rigira il cucchiaio nella minestra di fagioli e cavolo nero dall’aspetto sì tanto quaresimale.

 

Comunque sia, gli domando cosa accada di curioso in Vaticano, in questi giorni di stanca. “C’è questo spiffero della sorpresina papale di dopo Pasqua eh eh”, dice l’eminenza commentando indiscrezioni lette qua e là sull’internet a proposito di novità pronte all’annuncio da parte del vicario di Cristo in terra. Qualche idea? “Io non credo sia vera la storia del nuovo concistoro per la creazione di sei cardinali. Non sarebbe una sorpresa e poi presumo che Francesco attenderà. Piuttosto mi aspetto un documento di quelli ‘pesanti’, di quelli che creeranno altre divisioni di cui francamente non si sentiva il bisogno. Non so, magari qualcosa sul celibato, sui viri probati dell’Amazzonia. Vedremo. Comunque, se non accadrà ora, l’argomento sarà tirato fuori in autunno al Sinodo sui giovani che si occupa pure di vocazioni. E vedrà che qualcuno s’alzerà dicendo che siccome non ci sono vocazioni bisogna ordinare gli uomini sposati. Il copione è scritto, là dentro lo sanno anche i muri”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • iksamagreb@gmail.com

    iksamagreb

    25 Febbraio 2018 - 14:02

    Eccola, la Verità : ormai Bergoglio ne ha dette e contraddette tante di boiate, che o si danno per imminenti o si danno per scontate. Anziché "confermare nella fede", questo privo di certezze se non quelle fasulle che gli suggerisce il mondo, è venuto a disgregare la Chiesa. Ma non ci riuscirà, primo perché è stato preceduto da un gigante della fede come San J.P.II. P.II che ha presentato e portato il Cristo di Dio a tutti i popoli del mondo e soprattutto ai giovani, secondo perché da trentasette anni la Madre di Dio, nostra e della Chiesa, di persona ha preso in mano le redini della Chiesa per renderla universale e portarla a Dio.

    Report

    Rispondi

  • parodip

    25 Febbraio 2018 - 10:10

    Sarebbe un altro passo - anche se piuttosto lungo - sulla strada già iniziata di trasformazione della Chiesa in una ONG come tante altre. Trasformazione da cui temo sarebbe difficilissimo tornare indietro, anche se qualcuno lo volesse. Auguri.

    Report

    Rispondi

Servizi